Milano, 20 mar – Mentre in questo momento le Forze dell’ordine stanno lavorando per ricostruire la dinamica degli incresciosi fatti accaduti prima di mezzogiorno tra san Donato e Peschiera, quando un senegalese autista di un autobus ha sequestrato una scolaresca sul mezzo di trasporto, spargendo del combustibile e incendiando il mezzo per “vendicare i morti in mare”, anche il ministro dell’Interno Matteo Salvini ha deciso di volerci vedere chiaro. E a quanto pare l’immigrato non è nuovo a gesti criminali.

“Perché una persona con simili precedenti guidava un pullman per il trasporto di ragazzini?”, ha chiesto in un post diffuso su Facebook. “Un senegalese con cittadinanza italiana al volante di uno scuolabus, con precedenti per guida in stato di ebbrezza e violenza sessuale, ha dirottato il mezzo e infine gli ha dato fuoco. È successo in provincia di Milano. L’uomo è stato arrestato. In questo momento le Forze dell’Ordine stanno perquisendo la sua abitazione.”



“Lo faccio per i migranti, basta morti nel Mediterraneo”, avrebbe urlato lo straniero. Appena il conducente aveva mostrato segni di squilibrio, i giovani passeggeri avevano allertato il 112.  “Aiuto, dice che vuole dare fuoco a tutto”, è stato il grido disperato di uno dei ragazzini. Grazie a questa telefonata i carabinieri sono riusciti a intervenire prontamente e a evitare il peggio. “L’autista ha deviato dal percorso puntando verso Milano e dicendo ‘oggi non si salva nessuno'”, ha spiegato il comandante provinciale dei carabinieri di Milano, Luca De Marchis.

Cristina Gauri 

Commenti

commenti

4 Commenti

  1. Il negroide infame bastardo dovrebbe bruciare all’inferno cosi come quelli che lo hanno messo alla guida del bus…….
    .gli indegni pennivendoli ed i loro accoliti piddini tacciono o farneticano…..anzi danno voce a casalini ed alle merde asociali……..delirante ed irricevibile la ricostruzione dei fatti preparata e servita da skypd24 che ,dopo l’ignobile e patetica sparata pro immigrati clandestini , ci ha confezionato un servizio in cui l’atto terroristico in cui potevano morire 50 bambini è passato come un fatto superficiale ed insipiente. Fate schifo o forse pena,da vomito sicuramente. Traditori.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here