Roma, 26 feb – Aumenta il numero di minori infettati dal coronavirus in Italia. Nella notte è salito a 259 il numero delle persone contagiate in Lombardia, e, tra loro, ci sono anche quattro minori, di cui una bimba di 4 anni. Gli altri hanno 10 e 15 anni. Due sono già stati dimessi e gli altri due sono ricoverati in ospedale, dove stanno effettuando gli accertamenti del caso. Si trovano uno al San Matteo di Pavia e l’altro all’ospedale di Seriate, in provincia di Bergamo. È di 357 contagiati di cui 12morti il bilancio del coronavirus in nove regioni d’Italia: 259 casi con 9 vittime in Lombardia; 58 casi con 2 morti in Veneto; 26 casi in Emilia Romagna; 3 in Piemonte, Lazio e Sicilia; 2 in Toscana e Liguria; 1 in Alto Adige. È attesa oggi la conferma di una positività nelle Marche. Al momento i focolai restano quelli della Lombardia e del Veneto e tutti i contagiati avevano avuto contatti con i residenti delle zone rosse, oppure vi avevano soggiornato. C’è poi una dodicesima vittima: si tratta di un paziente 70enne, cittadino lombardo, deceduto in Emilia Romagna. Era stato ricoverato all’ospedale di Piacenza, poi trasferito in terapia intensiva a Parma.

I nuovi casi di contagio

Intanto si registra un nuovo caso di positività al coronavirus emerso a Firenze: si tratta di un amico dell’imprenditore già ricoverato. Due persone sono ricoverate all’ospedale di Legnano, dopo essere risultate positive al tampone per il coronavirus: si tratta di un libero professionista di 62 anni e di un medico di 61, che lavora all’ospedale di Alzano Lombardo (Bergamo). I due, che sono parenti, risiedono a Rescaldina, nel Milanese. È risultata negativa tutta la comitiva che viaggiava a Palermo con la turista bergamasca 61enne risultata positiva. La comitiva di amici è in quarantena in albergo. Una turista italiana di 56 anni del Friuli Venezia Giulia è morta la scorsa notte in un residence a Bad Kleinkirchheim, in Austria. Il medico del pronto soccorso non ha escluso un caso di coronavirus ed ha effettuato un tampone: il residence è stato chiuso e gli ospiti non possono lasciare l’edificio, saranno anche loro sottoposti a controlli. Le autorità austriache, in collaborazione con quelle italiane, stanno ricostruendo gli spostamenti della donna.

Sangue di Enea Ritter

Il ministro Azzolina: “Studenti non rischiano di perdere l’anno”

Il ministro dell’Istruzione Lucia Azzolina assicura che “non c’è nessun rischio che i nostri studenti perdano l’anno. Le scuole nella loro autonomia scolastica potrebbero anche prevedere di allungare l’anno ma non sarà necessario perché abbiamo attivato una task force per garantire la didattica a distanza”. Allo studio anche un possibile decreto ad hoc per rimborsare genitori e agenzie per le gite cancellate.

Vaticano chiude le catacombe: “Umidità favorisce il virus”

La Pontificia Commissione di Archeologia Sacra ha disposto la chiusura provvisoria di tutte le catacombe aperte al pubblico a partire da oggi. Una decisione arrivata “per motivi legati alla contingente situazione di preoccupazione sanitaria, in via preventiva e precauzionale” e a causa della “particolare conformazione e natura delle catacombe, con concentrazione elevata di umidità, limitata aerazione e spazi ristretti”. La catacombe aperte al pubblico si trovano a Roma, nel Lazio, in Campania, Sicilia, Toscana e Sardegna. Infine, il parroco di Castiglione d’Adda, uno dei dieci comuni lombardi della zona rossa, ha annunciato che la messa del Mercoledì delle ceneri sarà trasmessa online.

Ludovica Colli

9 Commenti

  1. Sapete quanti bambini nel mondo, ogni giorno, sono contagiati da virus influenzali, simili al coronavirus, che causano migliaia di morti giornalieri ?
    Risposta:
    Centinaia di migliaia

Commenta