Milano, 18 apr –  Accade a Casalmaggiore, in provincia di Cremona. La donna che richiedeva la cittadinanza è di origini ghanesi: ormai da dieci anni risiede regolarmente in Italia ma, a giudizio del primo cittadini, non ha imparato a sufficienza la lingua. Ora ha sei mesi di tempo per prendere dimestichezza con l’italiano.

Da dieci anni in Italia

E’ accaduto poco dopo mezzogiorno di ieri davanti al sindaco Filippo Bongiovanni: una donna di origini ghanesi avendo ricevuto lnotifica, da parte del ministero dell’Interno di aver finalmente i requisiti necessari al conseguimento della cittadinanza (ovvero dieci anni di residenza in Italia) si è recata in municipio per essere dunque proclamata cittadina italiana. Ma secondo il sindaco, la donna avrebbe riscontrato troppe difficoltà nel portare a termine la lettura del giuramento di rito e della formula.

Ora deve imparare l’italiano


Infatti,  al momento per la donna di declamare la formula di rito per il giuramento che l’avrebbe definitivamente resa italiana, la donna non è però stata in grado di farlo. Solo a tal punto il primo cittadino ha sospeso tutto. La donna di origini ghanesi ha ora sei mesi di tempo per imparare quantomeno  le basi della lingua italiana che non ha appreso nei dieci anni di permanenza nel nostro Paese: se non si presenterà  altrimenti la cittadinanza le verrà negata.

Ilaria Paoletti

Commenti

commenti

4 Commenti

  1. Che dire………una grandissima volontà di integrazione…………e poi che pretese………dovrebbe conoscere e leggere l’ italiano una africana che sa benissimo come tra vent’anni , ad invasione ultimata , in Italia si parlerà attraverso grugniti tribali??????? Che penoso schifo.

    • Io sono di madre Italiana e padre russo..ho doppio passaporto e parlo ed scrivo cinque lingue..Come e’ possibile dare la cittadinanza Europea a questi africani? Je ne suis pas d’ Accord…

  2. Madre Italiana e padre russo.parlo cinque lingue. Come è possibile dare la cittadinanza Europea a questi. africani? Avec le temps on aura beaucoup de problemes..

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here