Roma, 24 mag – Si è quasi sfiorata la rissa l’altra sera a Diritto e Rovescio, la trasmissione condotta da Paolo Del Debbio. E non avrebbe potuto essere altrimenti, date le ospitate della serata: Daniela Santanché, Marco Rizzo e Alessandro Cecchi Paone, che più invecchia, più diventa incontenibile. A due giorni dal voto per le Europee gli animi in studio si fanno irrequieti e la mosca al naso salta facilmente.

Il via al teatrino lo da proprio Cecchi Paone che attacca la Santanché: «È una fascista, ha fondato il partito delle fiamme tricolori», ripetendolo alla nausea ed esasperando del Debbio che controbatte: «Allora te sei un pirla», intimandogli di lasciare lo studio. Ma Cecchi Paone, che pare non attendesse altro, si mette al centro dello studio per urlare «Io sono un liberale pirla, orgoglioso di essere un liberale». «Levategli il microfono», comanda il presentatore, «Allora il fascista sei tu», risponde Cecchi Paone, «Sei un fascista e doppiamente nazista». Il tutto davanti a un esterrefatto Marco Rizzo, venuto in trasmissione per parlare di politica ma diventato spettatore di una sceneggiata alla Mario Merola…


Cristina Gauri

Commenti

commenti

3 Commenti

  1. Triste declino di un uomo con intelletto. Da dopo che ha dichiarato di essere frocio ha anteposto la figura della macchietta al professionista serio. Fine ad arrivare a questi spasmi da invasato eroinomane (o euromane!). Da adolescente seguivo le sue trasmissioni di scienza, d’altronde non era “il nuovo” Piero Angela da seguire e ascoltare?
    Gli idoli effimeri di latta che si vendono. E si inchiappettano… eh, lo messa pesante!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here