Roma, 15 nov – Dai centri sociali all’attico di Nuova York. Questa è stata la parabola di Maria Di Donna, in arte Meg. Secondo un’inchiesta di Panorama, infatti, l’ex cantante del gruppo antifascista 99 Posse è la fidanzata di Roberto Saviano. Classe 1972, napoletana come il papà di Gomorra, la cantautrice incontra i 99 Posse negli anni dell’università. La sua collaborazione con la band antifascista dura dal 1992 al 2000. Da allora si dedicherà alla sua carriera da solista. Meg e Saviano, sempre secondo Panorama, risultano entrambi residenti in una caserma dei carabinieri vicino al Parlamento. Eppure, il settimanale afferma che i due convivono sia nell’attico di Saviano a New York, sia nell’appartamento della cantante a Roma.
I 99 Posse nascono nel 1991 come diretta espressione del centro sociale napoletano «Officina 99». Fondato da ’O Zulù (alias Luca Persico), il gruppo ha da sempre espresso nelle sue canzoni i temi cari all’antifascismo e all’universo dei csoa, i «centri sociali occupati autogestiti». Tra i suoi pezzi più famosi si ricordano Curre curre guaglió (traccia che dà anche il nome al loro primo album, datato 1993) e Rigurgito antifascista, il cui testo recita: «Si sentono virili, atletici e puristi, sono merda secca al sole, sono luridi fascisti! C’ho un rigurgito antifascista, se vedo un punto nero ci sparo a vista».
Vittoria Fiore

5 Commenti

  1. La cloaca comunistoide è sempre più indegna ed ignobile……….zecche sinistre protette tutelate ed impunite………il trionfo della nausea e del vomito.

  2. Chissà quando faranno insieme una bella manifestazione in favore di Israele oppure quando marceranno al grido di ACAB!

  3. lei era il mito di tutti i cafoncelli fuori sede delle università napoletane, come appunto lo era Saviano. una donna in mezzo a soli uomini. faceva tanto gang bang 😉 anche se oggettivamente bruttina si dice ogni buc e purtus. Ed è una verità internazionale.
    Voce stridula e stonata, nonostante l’auto- tune ed altri 1000 trucchi computerizzati. Ex corista dei 99 posse. Una band senza particolari meriti artistici e musicali, parole vomitate da figli di papà pieni di frustrazioni su basi campionate, ci avessero provato oggi coi veri rapper di periferia che spopolano sui canali youtube non avrebbero collezionato nemmeno 1 like, meno che mai un contratto discografico

Commenta