Roma, 21 gen – Maria Fida Moro, figlia di Aldo Moro, ha annunciato un esposto contro lo Stato italiano per “danni innumerevoli e ingiustificati, morali e materiali”. La figlia del presidente DC ucciso dalle Brigate Rosse il 9 maggio 1978 lo ha reso noto in un video diffuso su YouTube, subito divenuto virale. «Insieme a mio figlio Luca ho dato mandato al nostro legale, avvocato Valerio Vartolo, di intraprendere una serie di azioni legali nei confronti dello Stato italiano per i danni innumerevoli ed ingiustificati, morali e materiali riguardanti il caso Moro”, spiega nel video.

Il messaggio è stato diffuso nei giorni successivi all’arresto di Cesare Battisti e proprio mentre si è tornato a parlare di Alessio Casimirri, che ha fatto parte del commando di via Fani ed è latitante in Nicaragua dal 1982. «Mentre ex brigatisti facevano i vacanzieri in giro per il mondo noi vivevamo una solitaria agonia ad oggi lunga quarantuno anni. Lo Stato italiano deve essere chiamato pesantemente in causa a rispondere delle proprie “inadempienze”. Le vittime sembrano proprio non interessare allo Stato tranne che per qualche applauso nelle ricorrenze di rito».

Duro attacco anche alle istituzioni: «Lo Stato non si è limitato a voltarci le spalle, ma ci ha trattato – nel migliore dei casi – con indifferente sufficienza. È dunque giunta l’ora che questo Paese – che era anche il nostro – faccia la figura orribile che si merita agli occhi di tutto il mondo».

Cristina Gauri

Vuoi rimanere aggiornato su tutte le novità del Primato Nazionale?
Iscriviti alla nostra newsletter.

Anche noi odiamo lo spam.
Ti potrai disiscrivere in qualsiasi momento.

Commenti

commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here