Triste, 17 mar – Novità importante sul fronte dell’immigrazione e dell’indotto di gesti criminali che questa sta inevitabilmente portando nel nostro Paese. Un numero sempre maggiore di italiani, come è noto, cade vittima dei crimini di varia natura compiuti dagli extracomunitari, senza che i primi riescano mai a ottenere risarcimenti per i danni subiti. Allo scopo di tamponare questa piaga, come riporta UdineToday, è stata infatti approvata dal Consiglio regionale del Friuli-Venezia Giulia una mozione a tutela delle vittime di danni, personali e/o materiali, causati dai richiedenti asilo o da minori stranieri non accompagnati. Esulta il capogruppo della Lega in Consiglio regionale, Mauro Bordin: «Questo è un chiaro segnale di cambio di rotta, teso a difendere gli interessi dei cittadini che si ritrovano, loro malgrado, a pagare le conseguenze di reati commessi da altri».

Polizza assicurativa

Il discorso della Lega è molto chiaro, e si rivolge non solo ai soggetti stranieri sul nostro territorio, ma anche e soprattutto a coloro che gestiscono le strutture preposte ad accoglierli, mediante la stipula di polizze. Altrimenti, addio ai contributi pubblici. La Lega ha proposto la mozione «affinché le vittime dei reati commessi da richiedenti asilo o da minori non accompagnati non rimangano senza risarcimento» e impone, ai «soggetti che ricevono contributi pubblici per gestire l’accoglienza», di munirsi «di adeguata polizza assicurativa per garantire un equo indennizzo in favore di operatori o di terzi che abbiano subito danni ad opera dei loro ospiti. In un’ottica di tutela e di solidarietà – conclude il capogruppo leghista – appare congruo prevedere che i gestori delle strutture di accoglienza, per ricevere contributi pubblici, forniscano anche un’adeguata copertura assicurativa atta a garantire il risarcimento ai soggetti danneggiati dalle condotte recate dai loro ospiti». L’augurio è che questa mozione venga proposta e approvata da un sempre maggior numero di Consigli regionali.

Cristina Gauri

Commenti

commenti

6 Commenti

  1. Ottimo articolo! Forse sarebbe ancora più efficace trattenere le somme necessarie a stipulare l’assicurazione direttamente dai contributi erogati, così che la copertura possa avere efficacia immediata. Inviate a tutte le altre regioni il testo della legge friulana, che possano adeguarsi al più presto. Speriamo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here