Roma, 21 gen – Gino Strada show ai microfoni di Radio Capital, ma non voleva andarsene via dall’Italia? Il fondatore di Emergency stamattina ha rispolverato il suo repertorio di strali in salsa antifascista-autorazzista aggiungendo qualche perla inedita. “Gli esseri umani non sono sacchi di patate, che vengono dirottati, tu ne prendi 10, io 1522”, ha tuonato. “Questa idea di un’Europa che si chiude con muri è un’idea che ha un nome molto chiaro: l’idea della fortezza Europa è un’idea hitleriana”. E continua, senza guardare in faccia a nessuno: “Siamo di fronte a un governo razzista e fascista che non ha nessun problema a lasciar morire persone. Non è una grande novità perché questo terreno è stato preparato dal governo precedente e dal ministro degli Interni precedente”.

Il Movimento 5 stelle sulla linea di Salvini, rincara, “è un segnale terribile. Quando alla fine si è governati da una banda dove una metà sono fascisti e l’altra metà sono coglioni non c’è una grande prospettiva per il paese”. Non mancano nemmeno gli affondi sul ministro dell’Interno: “Mi stupisce la completa disumanità di questo signore. È un atteggiamento che non è soltanto non solidale o indifferente, ma è gretto, ignorante. È un atteggiamento criminale, questi sono dei criminali, dobbiamo svegliarci ci stanno ammazzando la gente sotto i nostri occhi”.

Per il medico, il vicepremier, “il nuovo fascistello, che indossa tutte le divise possibili eccetto quella dei carcerati, non ha preso il 90 per cento dei voti”. Dal suo alto scranno Strada indica la via agli italiani di buona volontà: “I cittadini devono organizzare una resistenza di fronte a questa nuova barbarie, a questo nuovo fascismo misto a incompetenza e a bullismo che sta dilagando.” E perché non scendi in strada ed inizi proprio tu, Gino?

Cristina Gauri

6 Commenti

  1. L’ errore maggiore sarebbe quello di pensare che questo lercio individuo, al quale sputare in faccia sarebbe già rendere troppo onore, rappresenti se stesso. E’ del tutto evidente che dietro queste plateali (quanto inutili) sparate si nascondano ben altri mandanti: quei famosi “padroni del discorso” che, direttamente o meno, stanno ormai dando fondo ai propri arsenali per cercare di arginare la marea sovranista… Ma dinanzi all’esasperazione di popoli interi, la propaganda rappresenta ben poca cosa; anzi: sta ottenendo un effetto diametralmente contrario.
    Continuate così! State lavorando per noi.

  2. Coglione é lui chi lo asseconda.Magari ci fosse ancora il fascismo!Certi personaggi da circo come lui,Saviano,Boldrini ecc… sarebbero in galera per vilipendio allo stato,visto che insultano un ministro dello stesso e per tentata sostituzione della nostra razza!

  3. Quando Strada (o Saviano o Lucano e Co.) vomitano le loro cazzate vuol dire che siamo nel giusto e stiamo facendo bene!
    A proposito, il dottor Strada lavora anche nel territorio Italiano? Perché non risulta iscritto all’albo di nessun ordine dei medici nazionale.

  4. Errata corrige:
    Il vero nome di Gino Strada è Luigi, nato nel 1948 (ora di andare in pensione), ed è iscritto all’ordine dei Medici di Milano.

  5. Medico??? Un tipico esempio di lagnoso politicante sinistro, comunistoide, impunito e protetto dalla setta comunista, che controlla tv e pseudo giornali e gli dà ampio spazio……….lui sogna un mondo negroide , con le sue nauseabonde regole ,dove spaccio, arroganza e delinquenza regnano sovrane e dove gli italiani schiavi e sudditi soccombono di fronte all’impunita’ garantita a questa fecciaglia clamdestina da una casta burocrate autoreferenziale……….. uma vergognosa dittatura comunista,altro che Fascismo.

Commenta