Roma, 13 apr – Voleva intervistare i capi clan del campo nomadi romano de “La Barbuta” e invece è stata aggredita e rapinata. Si tratta di Chiara Carbone, una giornalista inviata della tramissione Quarta Repubblica. Doveva sentire i rom sull’assegnazione delle case popolari ai nomadi dopo le proteste di Casal Bruciato e Torre Maura. Ma l’inviata della trasmissione di Nicola Porro è stata attaccata e minacciata con un coltello da un rom residente nell’accampamento abusivo che l’ha rapinata della borsa con dentro il portafogli ed altri effetti personali. La polizia del commissariato Romanina ha fermato il rapinatore, Cristofer Udorovick di 22 anni, ed ha recuperato il bottino.

Un concentrato di crimine

La coraggiosa inviata della trasmissione Mediaset è entrata in uno dei campi nomadi tra i più pericolosi di Roma per le attività criminali che si svolgono al suo interno e per la presenza di rom prticolarmente violenti ed aggressivi. Nella Barbuta, che si trova tra il comune di Roma e quello di Ciampino, gravitano organizzazioni criminali dedite al traffico di rifiuti tossici e pericolosi ed allo spaccio di droga (eroina e cocaina) che viene venduta nelle baracche dai nomadi.

Adolfo Spezzaferro

Vuoi rimanere aggiornato su tutte le novità del Primato Nazionale?
Iscriviti alla nostra newsletter.

Anche noi odiamo lo spam.
Ti potrai disiscrivere in qualsiasi momento.

Commenti

commenti

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here