Roma, 11 ago – Attimi di tensione ieri davanti alla Basilica di San Pietro, gremita di turisti: un uomo di nazionalità irachena ha minacciato di darsi fuoco con un accendino, proprio tra la folla che percorreva il colonnato di Piazza Pio XII. I turisti sono stati presi dal panico poiché l’uomo prima di tentare il suicidio ha gridato “Allah Akbar”.

Iracheno richiedente protezione

L’immigrato, iracheno e richiedente protezione internazionale, è stato immediatamente fermato da due agenti in borghese e dagli uomini della Polizia presenti sul luogo. L’immigrato, secondo i presenti, era vestito in modo informale, indossava una maglietta e pantaloni scuri. Con sé non aveva molto; non aveva borse o oggetti contundenti. In evidente stato confusionale, l’immigrato girovagava per la piazza antistante il colonnato di San Pietro mantenendosi, tuttavia, in una condizione di apparente tranquillità. Improvvisamente l’immigrato ha avuto una crisi isterica: dirigendosi velocemente tra i turisti ha iniziato a dare in escandescenze.

Il grido “Allah Akbar”


Gridando ossessivamente “Allah Akbar”, l’immigrato ha scatenato il panico tra i pellegrini. E’ in quel momento che le forze dell’ordine hanno provveduto ad immobilizzarlo. L’immigrato è stato poi condotto presso il Commissariato di Borgo per accertamenti. Sebbene l’episodio sia durato una manciata di minuti, la situazione di tensione in un punto nevralgico come San Pietro avrebbe potuto prendere una piega decisamente peggiore. Attualmente, le autorità devono ancora rilasciare una nota ufficiale sull’accaduto; tutto ciò che è dato sapersi sin’ora è che l’immigrato è un clandestino iracheno richiedente protezione internazionale.

Ilaria Paoletti

Commenti

commenti

3 Commenti

  1. Fin che si danno fuoco tra di loro… O , meglio ancora, da se medesimi… In casi come questi dovrebbero essere aiutati! Agevolati!….

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here