Roma, 18 mar –  In una casa di riposo di Roma, per la precisione a Casal Palocco, una donna molto anziana e affetta da demenza senile sarebbe stata ripetutamente violentata dall’inserviente cileno che se ne doveva prendere cura.

La scoperta del figlio

Durante una delle ultime visite del figlio l’anziana di 84 anni ha raccontato di aver subito violenze sessuali all’interno dell’istituto in cui è ospite. Le descrizioni sono state molto chiare e vivide nonostante lo stato di confusione dovuto alla malattia in cui la donna riversa.

Le indagini dei Carabinieri

Immediatamente, il figlio è andato a sporgere denuncia presso la vicina stazione dei Carabinieri. Il sostituto Procuratore, la dott.ssa Gabriella Fazi, ha dato inizio seduta stante alle indagini. Gli inquirenti hanno potuto verificare la veridicità di quanto affermato dall’ottantaquattrenne attraverso l’utilizzo di alcune telecamere nascoste che, purtroppo, hanno confermato gli  abusi sessuali sulla donna. Il colpevole è un operatore della casa di riposo stessa: egli, di notte, si introduceva nottetempo nella sua camera da letto per abusarne.

Il colpevole

Lo stupratore è un cittadino cileno di  61 anni: era dipendente della casa di riposo come “tuttofare”. Adesso è agli arresti, su ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Tribunale di Roma e si trova presso la prigione di Roma Rebibbia. Deve rispondere dei reati di “violenza sessuale continuata e aggravata”.

Ilaria Paoletti

Vuoi rimanere aggiornato su tutte le novità del Primato Nazionale?
Iscriviti alla nostra newsletter.

Anche noi odiamo lo spam.
Ti potrai disiscrivere in qualsiasi momento.

Commenti

commenti

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here