Il Primato Nazionale mensile in edicola

Sondrio, 18 dic – Una donna nigeriana che aveva appena saputo di aver perso una bimba di cinque mesi si dà alla disperazione nell’ospedale di Sondrio. Le vengono rivolti insulti ed epiteti razzisti e la notizia immediatamente rimbalza su tutti i media nazionali provocando ondate di indignazione. Oggi però arriva la dichiarazione da parte del portavoce dell’ospedale di Sondrio che non conferma queste voci.



Gli insulti razzisti 

La notizia è stata riportata da Francesca Gugiatti, una maestra di Sondrio che sarebbe stata presente all’avvenimento. In queste ore il suo racconto è stato riportato anche dalla deputata del Pd Anna Ascani che ha colto l’occasione per chiedere una riflessione sul razzismo in Italia.

La dichiarazione dell’ospedale

In seguito alle feroci polemiche sorte da questa incresciosa notizia, un portavoce del nosocomio di Sondrio ha dichiarato all’Adnkronos quanto segue: ”Le frasi che sarebbero state riportate non possiamo né smentirle né confermarle. Il personale non le ha sentite, ma è certo che l’assistenza e la cura nei confronti della famiglia è stata massima”. Inoltre, il rappresentante dell’ospedale di Sondrio racconta di come la ”scena è stata drammatica, tutti i medici e gli infermieri sono stati colpiti e coinvolti, dando assistenza non solo alla mamma, ma anche alla sorella e alla cugina. Una situazione dove le donne parlavano con i medici in inglese e con la mamma che paradossalmente si è calmata quando le è stato portato il corpo della bimba”. In breve, nessuno dei dipendenti dell’ospedale in cui si sarebbe verificato l’episodio di razzismo segnalato dalla Gugiatti conferma le sue parole, sebbene  non siano stati accusati di averne preso parte. La notizia appare quindi da verificare con certezza.

Ilaria Paoletti

Pivert casual italian brand

La tua mail per essere sempre aggiornato

5 Commenti

Commenta