Foggia, 23 apr – Diciassette immigrati  di etnia curda, 8 bambini e 6 donne , sono sbarcati nel primo pomeriggio sull’isola di Capraia, nell’arcipelago delle Tremiti.

“In buona salute”

Ad accorgersi dello sbarco è stata una motovedetta della Capitaneria di Porto che ha poi dato l’allarme per i soccorsi. Il sindaco Antonio Fentini, immediatamente allertato, sta attendendo l’arrivo degli immigrati, tutti in buone condizioni di salute sull’isola di San Domino. “Stiamo allestendo in uno stabile in comodato d’uso al Comune delle Tremiti degli alloggi da destinare ai migranti – ha dichiarato il sindaco – Abbiamo provveduto a recuperare materassi e lenzuola. Abbiamo fornito loro del cibo. Non appena arriveranno qui a San Domino saranno sottoposti a visite mediche“. A quanto si apprende i migranti avrebbero detto ai soccorritori di essere giunti a bordo di una barca a vela partita dalla Turchia.

“Aumento degli sbarchi fantasma”

Nelle acque del Mediterraneo la situazione è drammatica: “Se i dati degli sbarchi dalla rotta libica sono crollati, sono aumentati gli sbarchi fantasma dalla rotta tunisina, che sono preoccupanti”  questo l’allarme davanti alla Commissione Antimafia il pm di Palermo Marzia Sabella, che ha parlato di organizzazioni italo-tunisine in grado di garantire “viaggi continui”, “la non identificazione dei soggetti trasportati” e il trasferimento dei migranti dalla Sicilia, alle città Europa, passando per il Nord Italia. Non a caso sono soprattutto tunisini gli immigrati che sbarcano sulle nostre coste: 67 dei 335 arrivati in questi primi quattro mesi, a fronte di 57 bengalesi e 48 algerini.

Ilaria Paoletti

Commenti

commenti

2 Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here