Roma, 14 ago – Michela Murgia lancia una campagna web a favore della nave Ong Open Arms che attualmente trasporta 160 immigrati clandestini e sta portando avanti un braccio di ferro con il governo italiano, deciso a non concedere un porto per lo sbarco. Dopo aver incassato la solidarietà di vip come Richard Gere, Antonio Banderas e Javier Bardem, marito di Penelope Cruz (la Ong a cui fa capo Open Arms è spagnola) adesso anche i vip italiani si mobilitano e lo fanno attraverso la pagina Facebook della scrittrice sarda, che già all’indomani del rogo di Notre Dame fece ben comprendere quali fossero le sue priorità tracciando un ardito parallelismo con le morti in mare.

L’hashtag #fateliscendere


Brevi video sottotitolati in cui persone comuni, tra cui anche una bambina, esprimono il proprio sostegno alla Open Arms e chiedono al governo italiano di aprire i porti alla Ong attraverso la pagina dell’autrice dell’infelice “fascistometro”: l’hashtag che segue la campagna è #fateliscendere. Tra i volti noti che sin’ora si sono messi a disposizione per la campagna ideata e diffusa dalla Murgia troviamo l’attore Michele Riondino che invoca il Vangelo, Vinicio Marchioni, il conduttore radiofonico Diego Passoni, il musicista Gavino Murgia e Luciana Littizzetto.

Littizzetto: “Gesto vigliacco, schifoso”

Quest’ultima, con voce drammatica, dice: “In questi giorni in cui tutti sono al mare, voi siete ‘in’ mare. E’ molto diverso“. La Littizzetto si rivolge, dunque, direttamente ai 160 immigrati che gli attivisti di Proactiva Open Arms si rifiutano di portare in un qualsiasi porto che non sia italiano. “E lo siete da molto tempo, non è possibile. Non è più assolutamente tollerabile. Questo è un gesto vile, vigliacco, schifoso, pavido”. Di nuovo, si rivolge ai profughi stipati dai membri dell’equipaggio di Open Arms su una nave omologata per 18 persone: “Voi siete coraggiosi, sappiate che c’è un sacco di gente che è con voi. Vi aspetto! Vi aspetto a terra!“.

La procura di Agrigento indaga 

In attesa di vedere la Littizzetto accogliere gli immigrati della Open Arms in un qualche porto italiano qualora la nave della Ong spagnola decidesse di sfidare definitivamente le direttive del governo, la procura di Agrigento ha aperto un fascicolo contro ignoti per individuare e identificare gli scafisti: a tal proposito saranno interrogati gli immigrati fatti sbarcare per motivi medici sul suolo italiano. Chissà che non rivelino qualcosa sulle dubbie prassi di recupero in mare dei naufraghi, che vip come la Murgia, Littizzetto e compagnia cantante non si premurano di approfondire.

Ilaria Paoletti

Commenti

commenti

9 Commenti

  1. Quest’essere rivoltante è proprietaria di 10 immobili, certificati, non oso immaginare a quanto ammonti il suo conto in banca, a cui tutti noi abbiamo contribuito attraverso il canone RAI. Che li ospiti nei suoi possedimenti, finta piemontese con una voce stridula ed insopportabile, comica dei miei stivali, nientologa che pensa di attribuire patenti di moralità, quando lei non ne possiede alcuna.

  2. Non capisco l’insistenza nel riportare i finti brontolii a favore di telecamera di questa gente.
    Non rappresentano i cittadini italiani, rappresentano una esigua minoranza
    di privilegiati, essenzialmente ipocriti, che hanno la fortuna di evitare le
    ovvie conseguenze che una immigrazione indifferenziata determinerebbe soprattutto
    negli starti più bassi della popolazione – quelli maggiormente esposti alle vicissitudini della vita.
    Coloro non hanno la possibilità di soggiornare sulle nubi della metafisica e discettare di enti astratti – la quotidianità
    non lo permette. Lasciamo le finte anime belle al loro terrorismo dell’indignazione ad intermittenza.

  3. Sto pensandoci da un po’ , ma più vigliacco e schifoso (e ladro di danaro pubblico) di lei e don fazioso ….

    Beh , giusto i perfidi
    gad e saviano .

    Invito chi non capisca “perfidi” a chiedere lumi a veri sacerdoti o rileggere la liturgia ante Vaticano II

    Preghiamo per i perfidi xxxxxx .

  4. … Ma non lo faranno… Da porci e vigliacchi che sono, sia pur sottosviluppati, non agiscono sotto i riflettori. Aspettano di poter confondersi, nel buio, con la fauna loro similare, nel totale anonimato e con la massima garanzia di impunità. In dette condizioni aggrediranno degli sventurati cittadini che pure si svernano di tasse per mantenerli! E che non potranno evitarli e scantonare, come certamente può fare la sig.ra Littizzetto e “splendida” compagnia cantando, ballando & fischiando. E infischiandosene! (Dei cittadini Italiani, of course!).

  5. Offrigli i milioni di euro che hai pigliato dalla rai brutta cretina per le stronzate che racconti assieme ai tuoi appartamenti cretina!!! Cozza brutta deficente comunista !

  6. Mai sopportata questa “nasty freak” femminista piena di livore verso il genere maschile che considera dei poveri handiccappati e con un mangina che le fa da spalla.
    Certo,facciamo sbarcare i veri uomini dal walter nero visto che il maschio italico le sta sul culo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here