Roma, 4 set – A finire nel tritacarne dell’isteria femminista stavolta è toccato a Luca Argentero. L’attore, un vero sex symbol per le donne italiane, è infatti finito nell’occhio del ciclone per alcune sue dichiarazioni sui rapporti di coppia. Parlando a Oggi della felice relazione con la sua fidanzata Cristina Marino, infatti, Argentero ha affermato: «L’ossessione per la gender equality [la parità dei sessi, ndr] ha rovinato il romanticismo». Parole che, manco a dirlo, hanno scatenato le femministe. L’accusa? Ovviamente «sessismo».

«Voglio fare l’uomo»

Nell’intervista a Oggi, Argentero descrive in maniera molto lusinghiera la sua fidanzata, specificando che la Marino è un donna «molto poco femminista» e che lui apprezza molto la sua «passione per gli impegni casalinghi». La Marino, insomma, è «un’imprenditrice, super impegnata nel suo lavoro, ma, al tempo stesso, le piace occuparsi della casa e ricevere le attenzioni che sono dovute a una donna, farsi coccolare». Ancora troppo poco per fornire un appiglio alle fanatiche del #MeToo.


La «bomba», però, arriva quando Argentero parla di come dovrebbe essere una relazione ideale: «L’ossessione per la gender equality ha rovinato il romanticismo e ha inibito l’uomo che deve avere a che fare con donne sempre più forti, affermate. Voglio dire, ti trovi davanti una che ci “prova”». Ma non è finita qui, perché il celebre attore afferma di voler «continuare a essere l’uomo della coppia, il maschio… Portarti un fiore, invitarti a cena… Non mi va di scontrarmi con una che si offende se le apro la portiera della macchina o le verso l’acqua a tavola».

Leggi anche: La Boschi in bikini manda in tilt la sinistra. Montanari: «Legittima il sessismo»

Argentero tiene il punto

A questo punto si è scatenato un putiferio, con molte femministe incarognite che hanno attaccato Argentero sui social, in particolare su Twitter. Tra accuse di sessismo e isteria montante, l’attore non si è però scomposto e, anzi, non ne ha voluto sapere di ritrattare le sue dichiarazioni: «Twitter: l’arte di vedere del marcio anche dove non c’è», ha infatti scritto Argentero sul social dei cinguettii. Che a quanto pare, a differenze delle femministe, non ritiene che un gesto di cavalleria meriti il plotone d’esecuzione.

Vittoria Fiore

Commenti

commenti

8 Commenti

  1. Vittoria Fiore, fa veramente molto male leggere questo articolo e notare nel modo in cui è scritto che tu appoggi più le idee di Argentero che quelle delle “isteriche femministe”, probabilmente non ti rendi conto del peso delle sue parole, quanto vorrei stare al tuo posto, sicuramente mi farei molti meno problemi… Come si dice? A si, beata ignoranza. Ah e buone faccende di casa.

    • Ma scusi, ma è possibile che, se una persona ha delle idee diverse dalle sue, deve essere definita ignorante? Certo che siete prepotenti e presuntuose. Come mai non vi scatenate con chi apprezza la pratca dell’utero in affitto? Come mai non dite nulla su Bibbiano? Come non scatenate la Vs. ira quando le risorse violentano una donna?

  2. Sono d’accordo con Luca, che conosco da quando era ragazzino, e che stimo e apprezzo come creatura e come attore. Non ha detto nulla di sessista, avendo parlato di romanticismo e di galanteria. Rispettare la propria compagnia e tutte le donne, che meritino rispetto, non è maschilismo. La parità tra i sessi è fondamentale nel lavoro e nella vita pubblica oltrechè nel privato, anche se la femmina è superiore al maschio in molte cose, nel creare una vita dentro di sé, e non solo. E purtroppo anche i maltrattamenti, o peggio, sono dovuti al fatto che i maschi spesso non sono in grado di reggere un contraddittorio e finiscono per usare la violenza, che anche se fa male fino a uccidere resta sempre un segno di debolezza. Un abbraccio a Luca e a tutte le donne che sono e sanno essere tali.

    • Sarei d’accordo sulla sua parte di commento che parla di parità è rispetto.
      Assolutamente in disaccordo quando lei parla di questa presunta superiorità.

  3. Non ricordo …. ma, quando il kompagno Vecchioni cantava :
    voglio una donna con la gonna …..

    le femministe ? mute ?
    soccorso rosso ?

  4. @irene:
    beh,tu vorresti stare al posto di Vittoria per fare la nazifem,no?
    personalmente ritengo che ce ne siano anche troppe di streghe pazze che scrivono sui media…
    isteriche invasate che fanno danni ogni volta che respirano:
    quindi ben venga una giornalista equilibrata,una volta tanto.
    ma se ti fa tanto male che non riesci a resistere,puoi sempre farti un giro su altre testate,no?

  5. gli uomini sono tutti stupratori ed assassini. è una verità scientifica appurata.
    bisogna promuovere l’aborto sistematico di genere maschile per evitare di inquinare il mondo futuro.
    solo il femminismo può prevalere.
    ed il femminismo è solo l’inizio.
    il femminismo non si può fermare.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here