Milano, 17 mag – Un uomo del Sudafrica di ventitré anni è stato arrestato giovedì pomeriggio a Milano dopo ore di follia.

Il furto della bici

L’uomo è stato tratto in arresto dalla polizia. Le accuse sono di furto, minaccia e resistenza a pubblico ufficiale e porto abusivo di arma. L’uomo, ha dapprima rubato la bici a un rider  Deliveroo poi, una volta scoperto dal medesimo fattorino,ha minacciato con un coltello chiunque lo avvicinasse. Erano circa le 13.15, quando in via Orti, in zona Porta Romana, il sudafricano ha effettuato il furto della bici a un rider di origine tunisina di ventiquattro anni. Lo stesso ragazzo tunisino, una manciata di minuti dopo, nella vicina Piazza XXIV maggio ha riconosciuto proprio la sua bicicletta: comprensibilmente, si è avvicinato al ladro ed ha iniziato a chiedere spiegazioni sull’accaduto.

La lite e l’arresto

Da qui è nata un’accesa lite: fortunatamente, una volante della Polizia che passava in zona ha notato la concitazione ed è immediatamente intervenuta. A questo punto, proprio davanti ai poliziotti, il sudafricano ha definitivamente perso il senno. Mostrando in maniera minacciosa un grosso coltello agli agenti di Polizia urlava frasi come “Vi sgozzo, siamo in un paese di m…” e asserendo di portare con sé l’arma da taglio per “difendersi dai razzisti”. L’uomo è stato fermato non senza qualche difficoltà e, una volta tratto in arresto, è stato trovato anche in possesso di un bastone estensibile e di una dose di hashish.

Ilaria Paoletti

2 Commenti

  1. Mandatelo.a Bruxelles ci penseranno loro a mantwnerlo e proteggerlo dai razzisti e fascisti italiani.tanto come ha detto lui siamo in un paese di merda. Tagliateli la mano e il piede a sto pezzo se merda e poi speditela all’Imam bergoglio .

Commenta