Roma, 25 feb – Dalla Camorra allo ius soli. Se pensate che non possa esistere alcun collegamento (se non quello della manodopera immigrata, alla quale la criminalità organizzata attinge da sempre), vi sbagliate. E a dimostrarlo è nientemeno che… Roberto Saviano.

Superato il blocco creativo (7 anni di distanza fra il celebre Gomorra e ZeroZeroZero), nell’arco degli ultimi due anni lo scrittore napoletano con attico a New York ci ha deliziato con due romanzi in fila: nel 2016 La Paranza dei Bambini e, a stretta distanza, Bacio Feroce, uscito per i tipi di Feltrinelli lo scorso ottobre. La presentazione dell’ultima fatica – che in un delirio di onnipotenza Saviano è arrivato a definire “secondo capitolo di una saga quasi pasoliniana” (!) – è avvenuta nella cornice della libreria Feltrinelli di Piazza Duomo a Milano, in compagnia di Evelyne Afaawua, Antonio Dikele Distefano e Mohamed Rmaily.

E chi sono? Pentiti di Camorra? Bambini usciti dalla “paranza”? Testimoni di mafia? Macché: sono “italiani senza cittadinanza in Italia, ma non in libreria”, spiega Saviano, perché “la cultura non ha nazionalità e non chiede passaporti”. Se esistesse il reato di abuso di retorica avrebbero già buttato la chiave. Tant’è, si tratta dei “nuovi italiani”, o meglio gli “italiani non ancora italiani – come chiosa l’editore – ragazze e ragazzi figli di genitori stranieri che, pur essendo nati o cresciuti, aver studiato e lavorato anni nel nostro Paese, non possiedono ancora la cittadinanza”.

Per fortuna, vien da dire. Perché Mohamed Rmaily, studente di giurisprudenza, non più tardi di ieri si è prodotto in un simpatico teatrino. “Unico marocchino rimasto in una famiglia italiana”, come ebbe a dire in un’intervista dell’anno scorso ad Avvenire, foto di copertina sul proprio profilo Facebook insieme a quell’Emma Bonino che vorrebbe sostituire gli italiani con masse importate dall’Africa, così ha scritto in un post: “La Meloni oggi ha sbagliato la laterale dove doveva manifestare. Non in Via Padova dove è stata respinta dai residenti ITALIANI che tanto vuole difendere, ma a Piazzale Loreto dove si sarebbe sicuramente trovata a sua agio“.

Sfoggio del più bieco antifascismo a livelli che (quasi) neanche i centri sociali, i quali da tempo non hanno più una Meloni ormai istituzionalizzata fra i loro “bersagli” preferiti. Ma forse intendeva proprio questo quando Saviano parlava del suo recondito desiderio di sindaci africani per le città italiane: arruolare carne giovane come Rmaily anche per svecchiare i cortei Anpi che, tra femori dolenti e problemi di reumatismi, a breve faranno fatica a mettere insieme anche solo poche decine di manifestanti.

Nicola Mattei

Vuoi rimanere aggiornato su tutte le novità del Primato Nazionale?
Iscriviti alla nostra newsletter.

Anche noi odiamo lo spam.
Ti potrai disiscrivere in qualsiasi momento.

Commenti

commenti

11 Commenti

  1. Quando qualcuno parla di feccia africana magrebina oppure di cani bastardi islamici non va molto lontano dalla verità , non c’è bisogno di “ricicciare” antichi titoli di libero o del giornale……..ancora saviano , bestia comunista anti italiana , ancora un suo accolito , ancora uno stronzo criminale che ritorna su piazzale Loreto e invita la meloni a trascorrervi un po di tempo……….bene io invito il marocchino in oggetto a tornare al suo democratico paese e a rompere il cazzo ai compaesani suoi……….in Italia di letame ce ne è veramente troppo. Che puzza vergognosa di fogna…..

  2. Non ci sarà un piazzale Loreto per i comunisti, perché a destra siamo.più umani…i piazzali Loreto i comunisti, disumani come sono, se li faranno tra di loro…ad majora compagni…

  3. …ma chi è costui? Chi caspita pensa di rappresentare se non barbuti cancellieri poligami e sottomesse donne velate? Checché ne dica Il sommo Water Saviano egli resta alieno alla Nostra Cultura alla Nostra Nazione a quei principi di rispetto che il Water vorrebbe bellamente calpestare prostrandosi alla fede malata di questo soggetto.
    Mentre manteniamo lui e migliaia di suoi compari che ci vorrebbero sottomessi all’Islam ed alle sue pratiche barbare, si scorda di essere un “ospite” e di comportarsi come tale. Anziché ringraziare chi ha accolto la sua famiglia salvandola dalla miseria, insulta un rappresentante politico eletto con milioni di voti nel Parlamento Italiano. Faccia lo stesso in Marocco se ha coraggio e vedremo che fine gli verrà riservata.
    Aveva ragione la nonna: “lavare la testa ai somari si perde tempo, sapone e si rischiano calci” …e mi scusi il sommare che è animale utile e laborioso…

  4. …per l’ANPI non mi farei preoccupazione….. avranno, probabilmente, figli, nipoti, pronipoti…al magna-magna statale non rinuncerà…

  5. E’ uno scandalo che questo marocchino sia anche solo in Italia.Che poi faccia la morale a chi resistette alla conquista del paese, fà ancora piu’ schifo.Ricordiamoci sempre che è figlio del popolo che violentò, grazie alla complicità del capo francese delle truppe marocchine Generale Juin (un vero criminale di guerra cosi’ come altri suoi ufficiali francesi) circa centomila donne, bambini e uomini italiani in Campania, Lazio e sud della toscana.Per saperne di piu’ vedere anche wikipedia che non menziona che lo stato francese rimborsò (in realtà pretese meno danni di guerra) l’Italia per 60 mila stupri(in realta’ erano il doppio).
    Wikipedia rileva;
    Al convegno “Eroi e vittime del ’44: una memoria rimossa” tenutasi a Castro dei Volsci il 15 ottobre 2011, il Presidente dell’Associazione Nazionale Vittime delle “Marocchinate” Emiliano Ciotti fa una stima dello stupro di massa:

    « …….. I soldati magrebini mediamente stupravano in gruppi da 2 (due) o 3 (tre), ma abbiamo raccolto testimonianze di donne violentate anche da 100, 200 e 300 magrebini »

  6. Il musulmano Faccia da scimmia color della merda! Pelle di porco! Tra i porci lui alberga! D’ un topo di fogna c’ ha l’ animo infame! Con gli scarafaggi si sente in reame! Adora un dio negro, blasfemo e fasullo! Ma è un subumano, e quindi è citrullo! Le chiama:”moschee” i suoi luoghi di cosche! Ma oltre a loro stan bene soltanto le mosche! Ritiene se stesso il meglio del Mondo!!! Ma è solo un puzzone! Sudicio! Immondo! Violenta minori, con gusto malsano! E stupra le donne, da buon musulmano! Distrugge i Presepi, di notte, da vile! Nemico giurato del viver civile! Lo vedi all’ istante, il porco sozzone! Andrebbe trattato con frusta & bastone!

  7. Il musulmano Faccia da scimmia color della merda! Pelle di porco! Tra i porci lui alberga! D’ un topo di fogna c’ ha l’ animo infame! Con gli scarafaggi si sente in reame! Adora un dio negro, blasfemo e fasullo! Ma è un subumano, e quindi è citrullo! Ripugnante lo schifo di averli vicino! Trovo molto più facile credere a ODINO! Le chiama: “moschee” i suoi luoghi di cosche! Ma oltre a loro stan bene soltanto le mosche! Ritiene se stesso il meglio del Mondo!!!… Ma è solo un puzzone! Sudicio! Immondo! Violenta minori, con gusto malsano! E stupra le donne, da buon musulmano! Distrugge i Presepi, di notte, da vile! Nemico giurato del viver civile! Lo vedi all’ istante, il porco sozzone! Andrebbe trattato con frusta & bastone!!!

  8. non ho capito , questo teppista era sponsorizzato dal Saviano???

    a gli altri commentatori dico, capisco la rabbia, ma basta insultarlo per il colore della sua pelle, parliamo di contenuti, e delle cazzate che ha in testa questo deficiente. combattiamolo in maniera corretta, è solo un asino ignorante e spero lo rimandino indietro da dove è venuto a spargere odio a casa sua.

  9. Purtroppo, e la storia insegna, i vincitori sono sempre stati coloro che hanno commesso le scorrettezze più grosse e più vili… È pia illusione sperare di potersi opporre a briganti & pirati usando belle parole e “legalmente corretto”… Questi uomini di CRO magnon, ( non è solo una questione di “colore” , si osservi la forma cranica e i loro scimmieschi tratti somatici), sono qui per conquistarci, per sottomettersi… Non se ne andranno mai!!!… La loro “sciaria” la vogliono imporre a noi!… Esistono tanti “stati” islamici sottopopolati dove possono dire e fare tutte le porcate che vogliono!… Perche’ sono qui?… Io parlo a ragion veduta. Io ho subito la violenza e le minacce di questi porci!… Che sono convinti che gli Italiani, solo perché vedono le loro facce color merda, si caghino addosso e gli lascino fare i loro porci comodi senza reagire!… E se non lo fanno, cercano di intimidirli con il loro numero, (sono sempre almeno in tre o in quattro), con le minacce, (facendo capire di essere amici, o in collusione, con i tagliagole, etc. etc.). Purtroppo gli Italiani reagiranno come si dovrebbe reagire quando sarà ormai troppo tardi. Quando questi infestanti si riterranno in numero sufficiente, inizieranno a setacciare gli Italiani casa per casa. Le avvisaglie già ci sono. Per chi ha occhi per vedere.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here