walking_deadRoma, 3 dic – Partigiani o presunti tali, comunque troppo avanti con l’età per spacciarsi per scolari, seppur ripetenti, in piazza a una manifestazione studentesca. E contro altri studenti. Accade a Ostia, dove il circolo “Elio Farina” dell’Anpi del X Municipio ha aderito alla mobilitazione organizzata dagli studenti di sinistra e svoltasi stamattina.

Un centinaio le persone scese in piazza, nonostante l’adesione al corteo anche di Rifondazione comunista.

A scatenare l’ira dell’Associazione partigiani, l’occupazione, avvenuta nei giorni scorsi, degli istituti Enalc, Faraday e Toscanelli da parte del Blocco Studentesco. Un movimento studentesco che fa occupazioni studentesche? Inammissibile, se il movimento in questione non è fra quelli inseriti nel fronte della protesta “istituzionalizzata”. Insomma, se si tratta di organizzazioni non di sinistra.

Ecco quindi che a dar manforte agli studenti “democratici”, marginalizzati dall’attivismo del Blocco, arrivano i cinquantenni dell’Anpi e di Rifondazione. I due cortei – quello del Blocco e quello di partigiani e studenti di sinistra – si sono svolti senza particolari tensioni, anche a causa della ingente presenza di forze dell’ordine.

In una nota, i vecchietti dell’Anpi hanno spiegato di essere finiti in una manifestazioni di adolescenti per protestare contro il Blocco Studentesco che… “si infiltra” tra gli studenti: “Siamo vicini e solidali con tutti e tutte coloro che in questi giorni hanno dovuto subire le arroganze e prepotenze dei fascisti del Blocco Studentesco e CasaPound, che hanno prodotto un clima di tensione all’interno delle legittime proteste studentesche. In linea con il loro squallido agire politico, si sono infiltrati all’interno delle scuole arrivando ad occupare fisicamente i plessi scolastici”.

Vuoi rimanere aggiornato su tutte le novità del Primato Nazionale?
Iscriviti alla nostra newsletter.

Anche noi odiamo lo spam. Ti potrai disiscrivere in qualsiasi momento.

Commenti

commenti

4 Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here