Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 9 ago – Ci stavamo preoccupando, era da qualche tempo che Bergoglio non ci regalava uno dei suoi pistolotti su quanto il sovranismo sia il male del mondo, e su quanto ci farebbe bene permettere che milioni di persone provenienti dall’Africa si riversassero nel Vecchio continente. Eccoci serviti.

Spunta i nome del Führer

In un’intervista a La Stampa Papa Francesco si dice così preoccupato del sovranismo da arrivare ad estrarre dal cilindro – fa sempre scena menzionarlo – il nome di Hitler. “Il sovranismo è un atteggiamento di isolamento. Sono preoccupato perché si sentono discorsi che assomigliano a quelli di Hitler nel 1934. ‘Prima noi. Noi, noi’: sono pensieri che fanno paura”, e prosegue spiegando che “Il sovranismo è chiusura”, perché “Un Paese deve essere sovrano, ma non chiuso. La sovranità va difesa, ma vanno protetti e promossi anche i rapporti con gli altri Paesi, con la Comunità europea”. Delle due, ti invitiamo a sceglierne una, papa Francesco. Poi si decide: “Il sovranismo è un`esagerazione che finisce male sempre: porta alle guerre”. Stessa stigmatizzazione per i populismi: “Stesso discorso per i populismi. All’inizio faticavo a comprenderlo perché studiando Teologia ho approfondito il popolarismo, cioè la cultura del popolo: ma una cosa e’ che il popolo si esprima, un`altra è imporre al popolo l`atteggiamento populista. Il popolo è sovrano (ha un modo di pensare, di esprimersi e di sentire, di valutare), invece i populismi ci portano a sovranismi”.

Promemoria sui porti aperti

Ovviamente non poteva mancare il “memo” del Pontefice sui porti aperti: “Mai tralasciare il diritto più importante di tutti: quello alla vita. Gli immigrati arrivano soprattutto per fuggire dalla guerra o dalla fame, dal Medio Oriente e dall’Africa”, per arrivare alle colpe dell’uomo bianco: “Sulla guerra, dobbiamo impegnarci e lottare per la pace. La fame riguarda principalmente l’Africa. Il continente africano è vittima di una maledizione crudele: nell’immaginario collettivo sembra che vada sfruttato. Invece una parte della soluzione è investire lì per aiutare a risolvere i loro problemi e fermare così i flussi migratori”. E conclude sciorinando i soliti quattro punti: “vanno seguiti dei criteri. Primo: ricevere, che è anche un compito cristiano, evangelico. Le porte – sottolinea infine – vanno aperte, non chiuse. Secondo: accompagnare. Terzo: promuovere. Quarto integrare“.
Non poteva mancare infine, il plauso a Greta, l’ecologista pane e mortadella (di seitan) cavallo di Troia di ben altre ideologie di sapore progressista: grandi lodi per il ‘Fridays for future’ quindi: “Ho visto un loro cartello che mi ha colpito: ‘Il futuro siamo noi!'”.

Cristina Gauri

 

La tua mail per essere sempre aggiornato

36 Commenti

  1. io propongo di occupare militarmente il vaticano e buttare in mare tutti i preti…..(si chiama ablazione del tumore)

  2. …e dire che è proprio il nostro DUCE che ha dato inizio , con il famoso concordato, al disfacimento della società italiana…

    • Mussolini fece il concordato nel 1929 sia per avere l’appoggio dei cattolici che per liberarsi dei massoni nazionali ed esteri che ancora avevano il potere in Italia.A quei tempi infatti la chiesa e lo stesso Pio X era contro la massoneria.Grazie anche ai patti lateranensi Mussolini riusci a fare le banche pubbliche e banca d’italia pubblica, levandole ai plutocrati stranieri massoni che giurarono tremenda vendetta e guerra.Lo stesso anno(1936) furono fatte le sanzioni all’Italia con la scusa dei crimini di guerra in Etiopia; inizio allora il nostro isolamento che porto’ poi alla guerra.
      In sostanza il concordato fu un opera geniale del Duce che riusci’ a ricompattare il popolo italiano e a levarsi di torno le oligarchie bancarie straniere, che nel 1992 si sono ripresi il controllo della produzione privata e a costo zero del denaro in Italia tramite l’acquisto a prezzi di svendita delle ex banche pubbliche e banca d’italia, oggi tutte private come lo è la stessa BCE

  3. Questo signore tutto vestito di bianco che crede di essere un papa non è neanche stato in grado di terminare un dottorato in Teologia che aveva iniziato negli anni ottanta in Germania.
    I suoi discorsi sono paragonabili a quelli che faceva una mia nonna semianalfabeta che non era arrivata ad conseguire nemmeno la licenza elementare.
    Gesuita, studente mediocre e papa mediocre: triste è il futuro della Chiesa.

  4. Io non sono cristiano e non credo all’inferno. Ma sto iniziando a sperare che esista per questo laido gesuita. PORCO MERDOGLIO!

  5. Caro papocchio massone, servo degli Iman e dei Sionisti…non ti ascolta piu nessuno. Solo qualche prete pedofilo che ha paura di perdere il posto e qualche nuova famiglia cattocomonista poliamorosa e sodomitica . Venduto.

  6. Se non fosse per quel pochino di contrasto all’immigrazione clandestina saremmo veramente costretti ad andare in africa noi, poveri italiani .E purtroppo piu’ di quello non puo’ fare neanche SALVINI. Sono cristiano e adoro papa francesco ,ma gli parlerei a tu per tu e gli direi da amico ,francesco vedi quanti omicidi e commettono gli immigrati? gia’ abbiamo tanta delinquenza italiana ci vuole l’aiuto degli africani per incrementarla? Davanti ai principali cara ogni giorno ne fermano qualcuno con soldi in tasca ed eroina , non e’ vero questo??? Un bingo bongo ci mette due minuti a smembrare un cadavere e senza nemmeno un pppo’ di rimorso, caro francesco gli immigrati buoni sono i benvenuti, ma ce ne sono 4 su mille buoni il resto e’ merda.Poi caro francesco ma dove caz e perche i monsignori vescovi cardinali e prelati guadagnano 500mila euro l’anno ma dove li rubano??

  7. Ma questi personaggi, che invocano delle similitudini con epoche dissimili, si rendono conto che determinati accadimenti si sono verificati perché c’erano dei contesti storici differenti? Il Prelato di Campagna (Papa Imbroglio), è talmente inadeguato culturalmente da non sapere che, circa un secolo fa, l’Europa era appena uscita da un conflitto bellico, quindi le persone erano abituate alla violenza e alla morte cruenta, e, sopratutto, erano alla fame. in Germania il Nazionalsocialismo prese il potere perché gli abitanti erano stremati ed affamati, quindi gli estremismi ebbero gioco facile; questi imbelli che tanto facilmente evocano parallelismi storici dovrebbero studiare la storia, oltre che la teologia, prima di proferire idiozie a getto continuo. Ovviamente, personaggi corrotti moralmente come lui, agitano fantasmi che albergano solo nella loro mente per cercare di plagiare le masse, non rendendosi conto che il loro credito è pressoché nullo, visto che non siamo più una pletora d’ignoranti manipolabili dalle credenze errate. Questi signori, si, che instillano la paura, come hanno fatto le sinistre che ci hanno infarcito scientemente di allogeni, se il popolo è terrorizzato è grazie alle loro azioni, non a causa di chi cerca di difenderci, le destre.

  8. Sovranismo? In realtà è sovranista nei confronti del fenomeno migrazione (e va bene) utile a generare facile consenso, ma non possiamo dire lo stesso per la questione Nato e le sue scorribande criminali (vedi Libia e Serbia) o per le innumerevoli basi militari USA disseminate in Italia. Che dire inoltre della dittatura dell’UE? Si è passati da “Fuori dall’UE!” a “Cambieremo la UE dall’interno!”. Come no!!

    • Gentile Sig. Marco,
      mi consenta di dissentire tecnicamente da alcune Sue affermazioni. Nel passato ho avuto contezza dei sistemi di funzionamento della (tanto deprecata) NATO, motivo per cui mi permetto gentilmente di farLe notare che:
      a. ogni (cit.) ‘scorribanda’ NATO e’ democraticamente votata NON ‘a maggioranza’, ma ‘with consensus’, which means che tutto (TUTTO, i.e. il 100% del NAC (North Atlantic Council)) deve essere d’accordo prima di avviare una qualunque PSO (Peace Support Operation) ovvero una c.d. “Art. 5 operation” ovvero “kinetic operation” ovvero “war operation” [fmi: ; e ];
      b. sia nel caso della Bosnia-Hercegovina che della Libia che del Kosovo, prima di far decollare i caccia bombardieri, la NATO aveva ricevuto un ‘mandato’ ONU: in breve, l’ONU – che NON ha forze di pronto intervento proprie – aveva chiesto alla NATO di intervenire in proprio conto e nome (senza mandato ONU e senza ‘consensus’ la NATO fa solo esercitazioni);
      c. le basi militari operative U.S.A. (americane) sul nostro territorio non sono (cit.) ‘innumerevoli’ (una breve ricerca in rete potra’ essere piu’ precisa di me); La prego comunque di non confondere le basi USA con le basi NATO (svista comune a molti), le basi USA con le basi ‘condivise’ insieme alla ‘host Nation’ (l’Italia nel nostro caso) e le basi ‘operative’ con le basi ‘logistiche’.
      La ringrazio per l’attenzione, mi scuso per la lunghezza dello scritto e La saluto distintamente.

  9. E monsignori cardinali vescovi alti prelati eccecce.ecc che mangiano bevono al vaticano e guadagnano 300milaeuroall’anno ed posseggono appartamenti da due milioni di euro dentro roma chi ti ricordano???? E”’ ?? e andiamo! avete rotto il cazzo! le guerre avvengono quando un povero morto di fame con tre figli da mantenere che guadagna 1300 euro al mese viene a sapere che i cardinali vescovi e monsignor marcincussi.. vari strarubano e godono di privilegi e appartamenti da milioni di euro!

  10. Qualcuno riesce a spiegare all’argentino che l’africa è il continente + ricco
    (i colognalisti mica so fessi ….)
    e solo l’igavia (studiata in seminario ?) degli abitanti li rende poveri ?
    e le guerre ?
    sono tribali , il che significa che se porti Tutsi e Utu dal loro paese mettiamo a Milano “sposti” lo scenario di guerra dal punto A al punto B ….

    Potremmo regalare l’europa ai bongo e
    trasferirci tutti in Africa, in pochi anni l’europa sarebbe una merda e l’africa un paradiso !
    Ovviamente frontiere CHIUSE e
    badoglio, pardon bergoglio resti coi suoi amici negri , pardon negri di merda .

  11. Il lettore Sergio Pacillo ha toccato un tasto interessantissimo. Il papa è un sovrano elettivo. Ma è un sovrano assoluto. Dunque, aver paura del “sovranismo” è una “contraddizione in termini”. Un “paradosso” dei “paradossi”. Ma non certo l’ unico della storia millenaria della Chiesa. Si parte da Ponzio Pilato, condannato quasi a: “damnatio memoriae”. La sua condotta, per il volgo credulo & marionettistico, appunto: “pilatesca” , è stata, in realtà, la ribellione di un giusto che una cospirazione “verticistica” voleva trasformare in un semplice ” strumento”. In un burattino manovrato fin troppo scopertamente. Lui se ne è “lavato le mani” quando ha realizzato che la sua giusta sentenza avrebbe scontentato tutti. Ma proprio tutti! E, appunto, paradosso dei paradossi, avrebbe scontentato lo stesso Gesù Cristo, che doveva essere immolato per volontà del Padre suo! “Tutto è fissato! E tu non puoi cambiarlo!”. Per arrivare a Pasquino che scrisse: “Romani! Orsù! Non indugiamo! E parliamoci franco! Dir: “prete patriottico” , è dire: “corvo bianco”! Contraddizione in termini che non ve n’è un’ eguale! Essere Papa al tempo, ed esser liberale!” .

  12. Fa politica.Senza dubbio.
    Invece di occuparsi della crisi delle famiglie,di distogliere i giovani dalle diaboliche tentazioni di una vita edonistica che porti a rinunciare a crearsi una famiglia.
    Come un dannato disco rotto parla sempre di immigrazione.

  13. Qualcuno riesce a spiegare al massone che l’africa è il continente + ricco e solo l’ignavia dei negri lo rende povero ?

    Le guerre ?
    Sono tribali , sposti i bongo sposti la guerra , magari a Milano ? mavaff…

  14. Arrestatemi pure ma… vattennaffffanculo!io la mattina vado a lavora re e mi hanno scippato due volte, e non posso prendere l’autobus che puzza di merda , e non posso sedermi e vado alle asl e sono prima gli immigrati puzzolenti . avete rotto il cazzo con questi immigrati spero affoghino tutti a mare!!!!portateveli al vaticano dove quei bastardi di monsignori rubano a tutto spiano insieme a vescovi e cardinali si portano a casa nelle loro banche milioni di euro.

  15. I negri portano la guerra ocunque vanno. Il negro e’ un pericolo per l’intera umanita’ il suo cervello concepisce solamente machete e taglio degli organi del nemico.

  16. Osservazioni puntuali quelle di Michele A.: anch’io conoscevo un ubriacone, senza nemmeno la scuola dell’obbligo, che però si esprimeva più sensatamente dell’impostore argentino…

Commenta