Roma, 28 ago – In nome dell’antirazzismo e del politicamente corretto, negli Usa si è scatenata una furia iconoclasta che sta portando alla rimozione di monumenti e simboli confederati. Nel caos generato da tale clima, due consiglieri comunali di Chicago, come già riportato alcune settimane qui sul Primato Nazionale, si stanno attivando per far rimuovere la colonna romana donata da Benito Mussolini nel 1933 in occasione della Crociera Aerea del Decennale, la trasvolata atlantica con cui Italo Balbo condusse 25 idrovolanti in formazione da Orbetello fino al lago Michigan, rappresentando così l’Italia all’esposizione universale che si tenne in quell’anno nella capitale dell’Illinois.

Un’eventualità alla quale Pierluigi Poletti, attraverso una petizione su Change.org sotto il nome “apriamo il paracadute”, sta cercando di opporsi. Come si legge sul popolare sito di petizioni, l’obiettivo è “sensibilizzare la comunità della città di Chicago a non eliminare il monumento che ricorda la trasvolata atlantica in occasione dell’esposizione mondiale, oltre che ad impedire il possibile cambiamento del nome della strada dedicata a Italo Balbo per aver guidato la coraggiosa impresa. Infatti, la seconda Crociera Atlantica, fu celebrata a Chicago in occasione dell’Esposizione Universale del 1933, con la consegna della chiave della città, con formazioni aeree che accolgono con la scritta ”ITALY” nei cieli di Chicago la delegazione di 24 velivoli S.55X, con comitati di accoglienza a cui partecipa, oltre ad italiani illustri come Marconi, un giovane Ufficiale, quello che diventerà Presidente Dwight Eisenhower, inoltre come segno di grande riconoscimento dell’impresa, la dedica della South 7th Street allo stesso Italo Balbo”.

La petizione è indirizzata all’Office of the Mayor Rahm Emanuel, l’ufficio del sindaco della città americana. Non sappiamo se tale iniziativa raggiungerà il suo scopo, senza dubbio è un’iniziativa lodevole per salvaguardare un pezzo di storia d’Italia. E soprattutto una firma non costa nulla.

Davide Romano

Vuoi rimanere aggiornato su tutte le novità del Primato Nazionale?
Iscriviti alla nostra newsletter.

Anche noi odiamo lo spam. Ti potrai disiscrivere in qualsiasi momento.

Commenti

commenti

2 Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here