Il Primato Nazionale mensile in edicola

Firenze, 20 gen – Squalificato a vita l’arbitro di tennis di fama mondiale Gianluca Moscarella: non potrà più arbitrare nei tornei professionistici. Il motivo? l’estate scorsa era entrato nell’occhio del ciclone per aver rivolto apprezzamenti a una raccattapalle 17enne durante il torneo Challenger di Firenze. “Sei fantastica” avrebbe detto Moscarella alla ragazzina e le avrebbe anche detto di essere “molto sexy”. Non pago, avrebbe rivolto alla ragazza alcune domande inappropriate: “Sei a posto?” le avrebbe domandato. “Sei molto accaldata? Fisicamente o emotivamente?”.

Bannato a vita

L’Atp (Associazione tennisti professionisti) ha quindi decretato la sua espulsione perenne dai campi di tennis. Moscarella è stato beccato grazie alle telecamere e ai microfoni, dal momento che il match, come tutto il torneo fiorentino, era trasmesso in streaming sul web. Uno youtuber toscano aveva analizzato le immagini e l’audio dei filmati che mettevano spalle al muro l’arbitro. La sospensione di Moscarella era arrivata all’istante. L’Atp aveva subito avviato un’inchiesta interna per capire se il comportamento dell’uomo si era riproposto in altre circostanze.

Il comunicato

“Siamo al corrente di una serie di episodi che hanno coinvolto l’arbitro di sedia Gianluca Moscarella durante un match tra Pedro Sousa ed Enrico Dalla Valle al torneo Challenger di Firenze la scorsa settimana” si leggeva nel comunicato dell’Atp. “Moscarella è stato immediatamente allontanato quando i fatti sono stati portati alla luce ed è quindi iniziata un’inchiesta completa. Nel frattempo, Moscarella è stato provvisoriamente sospeso dai suoi doveri di arbitro sotto contratto con l’Atp”.

Altre irregolarità

Infatti, oltre agli apprezzamenti alla minorenne nel video era documentata un’altra irregolarità commessa durante la partita tra il portoghese Pedro Sousa e l’italiano Enrico Dalla Valle. Era il toilet break del primo set quando Moscarella, si era così rivolto al tennista portoghese Sousa: “Caro Pedro, forza. Stai concentrato, ca**o. Due minuti e finisci. Io guardo la palla e tu giochi. Io guardo e tu giochi. Fa caldissimo oggi, allora gioca concentrato per favore. Sono vecchio e sto in campo da due ore. Ti ammazzo, ti ammazzo. Stai concentrato per favore. Sono partite da vincere 6-1 6-1. Hai avuto 45 palle break!”

Cristina Gauri

1 commento

Commenta