Terni, 19 lug – Un immigrato, probabilmente di origini sudamericane, ha esploso colpi di pistole ferendo un carabiniere ai piedi. Il militare è stato trasportato d’urgenza all’ospedale Santa Maria e lo straniero è stato arrestato. E’ quanto accaduto questa mattina a Terni. Stando a quanto riferito dal Corriere dell’Umbria, l’immigrato stava circolando in bicicletta a torso nudo nella zona della stazione ed è stato fermato per un normale controllo da alcuni agenti di polizia. A quel punto ha iniziato a dare di matto, richiedendo l’intervento anche dei carabinieri.

Strage sfiorata

Quando le forze dell’ordine sono riuscite a bloccarlo, hanno tentato di condurlo a bordo di una gazzella, ma l’uomo è riuscito a sottrarre una pistola a un agente e ha iniziato a sparare. Durante la colluttazione è rimasto ferito anche l’immigrato. E’ in corso adesso la sua identificazione ma si tratterebbe appunto di un sudamericano, trentenne, che molto probabilmente era sotto l’effetto di sostanze stupefacenti. Il carabiniere ferito verrà sottoposto adesso a un intervento chirurgico per rimuovere dal piede una pallottola. “Con la pistola ad altezza d’uomo ha sparato cinque colpi muovendosi a semicerchio. Non so come non ci abbia uccisi tutti“, ha dichiarato al Messaggero una vigilessa che si trovava nei pressi del luogo dove è avvenuto il fatto.


Il ministro dell’Interno, Matteo Salvini, ha espresso “solidarietà al carabiniere ferito a Terni da uno straniero, molto probabilmente sotto l’effetto di droghe, che ha attaccato le Forze dell’Ordine a calci e pugni e poi ha addirittura sparato”.
La PISTOLA ELETTRICA che sarà presto in dotazione ai nostri agenti eviterà situazioni del genere, anche se qualche politico di sinistra è contrario…Tolleranza ZERO per i delinquenti! Un grazie e un grande abbraccio alle donne e agli uomini in divisa che, in tutta Italia e tutti i giorni, rischiano la vita per difendere la sicurezza dei cittadini perbene. Anche per questo il Decreto Sicurezza Bis punisce più severamente chi aggredisce le Forze dell’Ordine: non vedo l’ora sia convertito in legge. E non mollo sulla guerra totale allo spaccio e al consumo di droga: altro che liberalizzazione come vorrebbe qualcuno”, ha scritto Salvini su Facebook.

Alessandro Della Guglia

Commenti

commenti

11 Commenti

    • Purtroppo la sinistracomunista di merda protegge i criminali e le nostre forze dell’ordine adesso hanno paura anche a dare uno schiaffetto al delinquente di turno ,vedi il caso cucchi uva e mi sembra magherini ,ma santo iddio quando si prendono drogati simili ma si vuole usare il manganello oppure la bambacia.Adesso per carita’ il caso cucchi… tutti adesso lo chiamano ragioniere quando era uno spacciatore di morte e nessuno pensa a quanti potrebbero averci lasciato le penne con la droga che lui ha venduto.

  1. L’aggressore straniero è nato a Santo Domingo, è residente in provincia dell’Aquila da 15 anni e ha il permesso di soggiorno.

  2. Non e’ cosi’ le nostre forze dell’ordine sono molto ben preparate ma di fronte a un drogato simile hanno le mani legate , bisogna cambiare la legge che consente soprattutto a questi immigrati violenti di poter fare come gli pare e piace ben sapendo che in italia grazie a questi pezzi di merda di sinistracomunista rischiano il nulla. Dicevo le nostre forze dell’ordine quando commettono una imprudenza simile e’ solo perche’ non possono ne picchiare ne fermare il soggetto con troppa forza dopo i recenti fatti di cronaca hanno paura di venire indagati e quindi ci vanno delicati delicati .Ma santo iddio se uno straniero di merda come questo ti aggredisce ma tu stato italiano vuoi dare il consenso a sparargli sulle gambe perlomeno oppure sei dalla parte dei delinquenti?

    • bene sempre ricordare che lo “sparare alle gambe” oltre ad essere letale se viene colpita l’arteria femorale,può comportare il potenziale rischio di colpi di rimbalzo che nella sfortuna possono colpire ed uccidere altre persone presenti ed assolutamente estranee ai fatti,e questo dando per scontato che colpire una gamba vista la mobilità della stessa sia cosa facile da farsi.

      per quanto concerne il resto,è così vero quello che lei scrive che una Carola Rackete che in un Paese serio sarebbe processata per eversione,qui ha addirittura il supporto attivo di tanti politici e giornalisti.

      ma in ogni caso non ci si fa sottrarre la 92 da un immigrato qualsiasi…

  3. Alle Forze dell’ordine :

    Siete male equipaggiati
    si sa
    Matteo dai loro i Teser !

    Vi hanno accusato di “tortura” a Genova , e alcuni di voi hanno ancora cazzi e mazzi per colpa dei cattokom …

    Ma se vi toccano …. spaccate loro le braccia !
    Ai miei in OP dicevo , meglio un brutto processo di un bel funerale (col subPresidente che bacia vedova e figli …)

    Tirate fuori le palle !
    (donne comprese, ke forse sono + determinate …)

  4. Scusa Matteo
    ordin Taser non teser
    ho scritto come si pronuncia , poi i grullini hanno la scusa per non
    perfezionarne l’acquisto …….
    Ottimi per ordine pubblico , solo un dem o un scem non lo capiscono ….

  5. Sei uno spacciatore?? manganellate a non finire, sei un ladro recidivo?? manganellate a foffo”, sei un depravato pedofilo ? manganellate ! ordine pulizia e lavoro ma ci vuole tanto a capire che l’italiano vero non e’ razzista coi buoni ed onesti immigrati ,l’italiano e’ razzista e gli sputerebbe anche in faccia agli immigrati violenti come questo.

  6. Questi maiali di frocioni quanti delitti commettono vedi il caso foffo e prato i due frocioni maiali che hanno torturato ed ucciso un povero ragazzo luca varani mi sembra si chiami a roma.Purtroppo a mio parere c’e’ il pericolo che questi frocioni gay pride commettano atti pericolosissimi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here