Roma, 17 giu – “Se vincono i 5 stelle, mi sparo”, aveva annunciato Natalia Aspesi un paio di anni fa. Chiaramente la storica giornalista di Repubblica non ha messo in atto il suo proposito – un po’ come tutti coloro che dichiarano di volere emigrare quando il proprio partito perde le elezioni, ce ne fosse poi uno che prende armi e bagagli e se ne va veramente all’estero.

Il diritto di compiere una strage

Insomma l’ha presa con filosofia la Aspesi, che in un’intervista all’Huffington confessa di passare il tempo a “fantasticare ogni genere di crudeltà contro Salvini e Di Maio“. Scommettiamo che si è fabbricata anche i pupazzetti voodoo?  “Anziché spararmi a causa loro, pian piano, ho maturato la fantasia di sparare a loro. Devo dire che la legge sulla legittima difesa mi è venuta incontro. Nessuno può più negarmi di imbracciare un kalashnikov. Sono vecchia. Sono sola. Sono gravemente turbata dalla condizione disperata degli italiani. Ho tutto il diritto di fare una strage“. Avrebbe potuto fermarsi al “sono sola” e avremmo compreso lo stesso.

Terrorizzata dagli italiani

Che sia gravemente turbata, invece lo si evince dal fatto che prima sostiene di volere fare una strage, e poi si dice “terrorizzata dagli italiani”. Sui cittadini dello Stivale non ha dubbi, e con le sue dichiarazioni va a nutrire le fila già popolate dai Lerner, dai Riotta, dai Toscani: in sostanza un popolo di ignoranti manovrati dalle forze populiste. Probabilmente si dispiace solo del fatto che a manovrarli non sia (più) la sinistra. “Più il Paese corre verso l’autodistruzione, più loro adorano i propri carnefici – spiega – è come se si fossero trasformati in tanti piccoli lemuri che si precipitano entusiasti in fondo al burrone”. Forse la penna di Repubblica intendeva dire lemming”, roditori artici che durante le migrazioni cadono accidentalmente in massa dai dirupi – i lemuri sono piccoli primati. Anche i radical chic commettono sfondoni linguistici, a quanto pare.

Silvio riabilitato

Addirittura spiega di avere “una specie di avvilente nostalgia” per il berlusconismo.  “Berlusconi non è stato un fascista, non ha riportato l’odio nel Paese. Non ha alimentato il sospetto per i diversi. Né il disprezzo per le donne, che sta crescendo in maniera pericolosa”. Ma come: e vent’anni di crociate della sinistra contro il Silvio donnaiolo, molestatore, pervertito e maschilista? Sdoganate quindi le cene ad Arcore, l’oggettificazione sessuale delle vallette sulle reti Fininvest/Mediaset? Ruby?

“Il fascismo che odia le donne”

Che cosa c’è alla radice del boom delle destre? La Aspesi non ha dubbi: “Tutti questi fascistelli con la testa pelata sono diventati tali perché hanno perso il controllo sulle donne, non riescono a perdonargli la libertà che hanno. Credono che il fascismo sia il modo per recuperare il dominio su di loro”. Da qui, a suo vedere, il voto a Salvini: “Gli uomini sono furibondi. E in Forza Nuova, oppure nella Lega, il loro odio per queste donne diventa un ideale politico”.

Cristina Gauri

Commenti

commenti

32 Commenti

  1. Credo che sentendo questa tizia ci sia nostalgia per Lerner, Riotta, Fazio (Toscani no …). Finalmente una idea da sinistra equilibrata su Berlusconi: uomo che anche in età avanzata, è sempre e solo stato attratto dal fatto che una donna sia interessante e non giovane e bella.
    Insomma c’è bisogno di piu’ serenità ed il suo pacioso augurio ai giovani vice-ministri Salvini e Di Maio è un atto di consapevole maturità e spessore culturale.
    Nel prossimo governo Scottarelli o Draghi starebbe bene come ministro/a dell’Istruzione, ci farebbe rimpiangere l’ill.ma V. Fedeli.

  2. Inadeguata,impreparata, parziale e tipicamente comunista, ovvero niente di nuovo sotto al sole , autoreferenziale e arrogante. Ripetitiva.

  3. Quando si é stati sempre al potere e quando si è creduto che scrivere su un giornale in cui hai sempre ragione alla fine ti capita di ridimensionarti, assieme alla convinzione di onnipotenza perdi in contemporanea il lume della ragione e ritornare di botto con i piedi per terra equivale a schiantarsi contro la realtà. Auguri di pronto risarcimento.

  4. Quando si é stati sempre al potere e quando si è creduto che scrivere su un giornale in cui hai sempre ragione alla fine ti capita di ridimensionarti, assieme alla convinzione di onnipotenza perdi in contemporanea il lume della ragione e ritornare di botto con i piedi per terra equivale a schiantarsi contro la realtà. Auguri di pronto rinsavimento

  5. Ma l’ apologia di reato non è più prevista ?
    L’ azione penale è obbligatoria (o solo se va bene al giudice ?)
    Forza toghe manette a chi invoca stragi e omicidi di ministri ! oppure cambiate mestiere .
    Nei tragici anni di piombo
    cmq per stronzate come le farneticazioni della pazza , partiva la solidarietà al colpito da parte di TUTTI gli altri partiti e leader politici ….
    mala tempora currunt .

  6. A proposito di donne e Fascismo …. la pazza si legga la storia e guardi le foto di Giuseppina Ghersi …. minorenne ….
    onore a tutte le VERE donne che aderirono alla RSI .

  7. La Aspesi:”terrorizzata dagli italiani che votano Salvini” La Aspesi pensi ad un’altra ipotesi, che questi Italiani siano più intelligenti di quanto possa essere lei.

  8. Ma chetati te e Berlusconi non penso che sia un fascista Salvini ma gli garba non farsi (prendere per il c… o) ma lei come ha detto il nostro ministro che sarà strapiena di soldi vivendo da sola avrebbe mai pensato di prendere un emigrato in casa e mantenerlo??? Apriamo una parentesi bisogna mettere pure sky che vogliono guardare le partite dei mondiali sennò fanno richiesta al comune…. Signora l’unica cosa che le consiglio è che magari le ancora in tempo a cercarsi l’anima gemella visto che alla sua età è ancora sola.. Magari un motivo ci sarà e che lei vive ancora ai tempi di Berlusconi in cui tutti avevano i paraocchi oppure i giornali nascondevano tutto si aggiorni bisogna vivere la realtà e non di menzogne che ci raccontano tutti diciamo che in conclusione siamo al 3-0 per il governo di oggi che a quello che lei hai vissuto…. Quindi parlando per tutti gli italiani e non fate la scelta parlamentare dove il governo agisce e non promette…. Non sono di origine italiana ma lo sono diventato per i 28 anni che vivo in Italia dall’età di 6 anni ho votato Salvini e non penso di aver sbagliato..

  9. Non sono stupefatto, anzi, la Aspesi non solo è vecchia (ma è un destino questo che colpisce tutti) ma è rincitrullita (cosa questa che non colpisce tutti) al pari del suo coetaneo e collega Scalfari Eugenio che, addirittura nel programma condotto da altra comunista con la puzzetta al naso “radical scic” Lilly Gruber, disse che preferiva Berlusconi a Di Maio. Ho capito allora che per Scalfari era suonata la campana del “rintronato” e mi ha fatto semplicemente pena.

  10. Forze sta tizia ha l alzaimer
    …tutti i guai dell italia il deficit i barconi le donne massacrate ecc. Ci sono da un anno? Ma quando i suoi ^compagni^ governavano e si ribaltavano le poltrone… dov era …. e cosa hanno fatto … grazie a loro ho visto tanta gente rovinata…. e io italiana non avevo aiuti da nessuno ma l extracomunitario aveva casa bollette pagate e sussidio ed in più ha potuto far venire anche la famiglia.

  11. MI SPARO per quanto mi riguarda do un consiglio alla signora Aspesi, eviti di sporcare il SUOLO ITALIANO con il suo sangue inquinato di stoltezza.

  12. Pur condannando fermamente ogni affermazione di violenza non solo fisica ma anche verbale, compresa quella
    della Aspesi, peraltro ormai perfettamente inserita in un clima sociale in cui la violenza ed il nemico di turno fanno sempre piu’ parte del quotidiano,ritengo, da cittadino italiano, che le considerazioni su Salvini e sul popolo italiano siano parecchio condivisibili.
    Da un lato osservo infatti un leader politico estremamente divisivo, che pone al centro della sua azione lo sfruttamento cinico ed ipocrita di una rabbia sociale che ha contribuito fortemente ad alimentare, con lessico e tono sovente prevaricatore e fascistoide. Dall’altra un popolo che dall’Unita’ d’italia ha avuto poca evoluzione,ricercando ed esaltando nei vari contesti storici la presenza dell’uomo forte a cui affidare la assoluta responsabilita’ nell’affrontare ogni problema, cedendo spesso in modo puerile, la propria responsabilita’individuale.
    Attenzione pero’ ai semplificatori e a chi propone facili soluzioni in un mondo oggi cosi’ complesso ed interconnesso.
    Attenzione ancora che gli Hitler ed i Mussolini hanno raggiunto il potere attraverso la consultazione popolare
    determinando con i loro atti la piu’ grande tragedia umana ed economica del secolo scorso.

  13. Scusate ma è una fake news o questa davvero e da ricovero ? Ma se quello che è scritto su questo pezzo è vero con tutte le punteggiature giuste questa è da denuncia penale!!! Abbiamo qualche magistrato vero in italia? Come può un cesso di essere umano dire certe cose e essere impunito? Se lo diceva uno di casa pound starebbe già a regina Coeli. Certo che i giornalai di repubblica fanno davvero pena. Siamo partiti come Repubblica Italiana siamo arrivati alla repubblica comunista italiana !! Che schifo

  14. Ammazza che articolo di merda, come al solito i giornalisti del Primato Nazionale non lesinano in sterco nel cucinare le loro baggianate quotidiane. Solo una domanda a Cristina Gauri, grande penna di questa ineffabile testata: ma le pare che un giornalista serio possa scrivere articoli basati sulle idee personali di un’altra persona? Voglio dire, che cazzo me ne frega a me di quello che pensa Natalia Aspesi? Ma badi a fare del giornalismo vero invece di rubare il suo stipendio, pennivendola. Il vostro giochino di falsità con cui continuate a costruire realtà inesistenti ha veramente rotto il cazzo. Siete dei “primati” nazionali voi, altro che primato.

  15. Quelli che votano questo governo odiano le donne! Sarà! Peccato che conosco molte donne che hanno votato questo governo perché temono l’Islam e lo vedono come il fumo negli occhi.

  16. ma statte zitta ex bocchinara. e ancora non la arestano??? se la dico io una frase del genere mi vengono subito a pigliare come mai a lei no???? la giustizia non e’ uguale per tutti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here