Messina, 18 gen – “Che bello, uno sbirro in meno“: queste le parole di un utente di Facebook a commento della notizia della morte di un agente della Polstrada, Angelo Gabriele Spadaro, di 55 anni. L’agente è stato travolto da un mezzo pesante lo scorso 15 gennaio sull’autostrada A18. L’incidente è avvenuto all’alba nel tratto che collega Catania a Messina. Oltre a Spadaro hanno perso la vita altre tre persone. L’uomo stava effettuando i rilievi per un precedente scontro tra automobili.

Il commento choc ha sollevato l’indignazione degli utenti della rete e  ha spinto il Sindacato Autonomo di Polizia a denunciare l’autore. “Non è tollerabile gioire per la morte di un padre di famiglia, ancora prima che poliziotto” commentano i colleghi del sindacato. Spadaro lascia i genitori, una sorella e un fratello.


Adesso l’autore del commento ha un nome e un volto. La notizia, riportata anche da Il Giornale, vorrebbe che dopo le indagini della Polizia è avvenute attraverso ricerche e confronti di vari profili social, il responsabile di quella frase ingiuriosa sarebbe un uomo di origine rumena di 32 anni. Adesso è stato denunciato e in futuro dovrà rispondere in sede legale delle sue parole offensive nei confronti di un agente di Polizia che, in quel momento, altro non stava facendo che prestare soccorso sul teatro di un altro incidente.

Ilaria Paoletti

Commenti

commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here