Roma, 16 feb – “Assassini, cambiate lavoro, siete delle m***e”: quella che pareva essere una solidarietà quasi incondizionata, al popolo sardo e ai suoi pastori, si è trasformata in una guerra social (e non solo) fra vegani e allevatori.

Ad aprire le danze tale Daniela Martani, che è tornata a dare spettacolo dai microfoni de La Zanzara dopo (così riferiscono i ben informati) aver partecipato ad una edizione del Grande Fratello. “Devono trovare un altro lavoro – commenta alla radio la vegana pasionaria – il mondo va avanti. La gente consuma sempre più latte vegetale. Mungere il latte è un atto di violenza. Si tratta di sottrarre neonati alle madri. È violenza, un atto violentissimo”. E poi, considerazioni da nutrizionista navigata: “Il latte animale nuoce gravemente alla salute come le sigarette”.

È fuori discussione che ognuno debba nutrirsi come meglio creda, ma la situazione è decisamente sfuggita di mano. I già martoriati pastori sardi, nelle ultime ore sono diventati oggetto di calunnie inaudite. Una certa Gabriella scrive: “Come sarebbe bello vederli morti, sti pastori sardi del c***o! Cambiate mestiere m***e!”. Il post, peraltro pubblico, è diventato ben presto virale. Tanto da aver fatto intervenire i datori di lavoro della “signora” che si sono dissociati da queste parole ingiuriose. A ruota, anche la pagina Facebook Associazione Vegani Italiani non ha tardato nell’apportare il proprio contributo: “Sfruttano, violentano, uccidono animali indifesi. Rubano il latte…hanno le mani sporche di sangue, sono assassini!”. Fra le innumerevoli, possibili repliche, c’è la testimonianza di Lorenzo Lacu, pastore giovanissimo di soli 18 anni: “Studente, in inverno. Il latte ce lo pagano cinquantaquattro centesimi, non si può andare avanti così. Già al giorno d’oggi non c’è lavoro, se ci tolgono pure questo…”. Sempre in virtù del libero arbitrio e della facoltà di essere vegani o meno, sarebbe opportuno deporre le “armi social” rispettando un dramma che colpisce il popolo sardo e l’Italia intera. Dare degli “assassini” dai comodi salotti radical chic, dequalifica ed in maniera duplice. Rispetto per il lavoro e della fame altrui: onnivora compresa.

Chiara Soldani

Commenti

commenti

2 Commenti

  1. Terroristi integralisti, ominidi senza pietà e senza rispetto,in quale pianeta vivono questi esseri supremi………….un delirio di onnipotenza senza dignità e senza lealta’ verso il prossimo.Auguroni.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here