expoMilano, 29 mag – Si avvia a conclusione il primo mese dedicato all’esposizione universale Expo 2015 e cominciano ad arrivare i primi dati di medio termine sull’andamento della manifestazione.

Secondo un’indagine condotta da Federalberghi, dall’apertura del sito ad oggi sono 1.9 milioni gli italiani che hanno visitato i padiglioni. La soglia dei due milioni è destinata a venir superata nel corso del prossimo ponte quando, approfittando dei giorni di vacanza, i connazionali che accederanno agli stand saranno oltre 300mila. Di questi, sempre stando a dati Federalberghi, più del 50% pernotteranno in hotel.

L’obiettivo di oltrepassare i 20 milioni (alcuni si erano spinti fino a 24) di visitatori entro la chiusura della grande kermesse sembra così essere alla portata. I dati sui biglietti già venduti -molti in realtà non a visitatori, ma a rivenditori- a quota 10 milioni sono incoraggianti, così come fanno ben sperare i numeri di chi proviene dall’estero.

Meno rosea è invece la situazione della ricettività. A preoccuparti maggiormente sono i ristoratori del centro cittadino, che lamentano un effetto “cannibalizzazione” dell’area fiere, che intercetta tutti i turisti togliendone buona parte dal centro cittadino. Il periodo delle ferie (luglio e soprattutto agosto) è comunque ancora là da venire, per cui solo verso metà-fine settembre sarà possibile cominciare a tracciare bilanci non parziali.

Commenti

commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here