Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 1° giu – Si è conclusa ieri Arcadia 2020, la tre giorni in streaming della cultura sovranista organizzata da Il Primato Nazionale, Secolo d’Italia, Qelsi, Meridiana, Il Sovranista, Cultura Identità, Eclettica e Il Talebano. Il convegno online, che è stato trasmesso per un totale di quasi 13 ore sulle pagine Facebook delle testate organizzatrici, è stato seguito da decine di migliaia di utenti.

Gli ospiti di Arcadia 2020

Tantissimi sono stati gli ospiti, tra cui anche nomi «pesanti» della politica e del giornalismo come Attilio Fontana, Guido Bertolaso, Alberto Bagnai, Simone Di Stefano, Gianluigi Paragone, Ignazio La Russa, Giulio Tremonti, Stefano Fassina, Gennaro Sangiuliano, Maria Giovanna Maglie, Alessandro Sallusti, Nicola Porro, Francesco Borgonovo, Paolo Becchi, Marco Gervasoni, Gianni Alemanno, Antonio Tisci e molti altri. Per il Primato Nazionale hanno partecipato con interviste o interventi a tavole rotonde Adriano Scianca, Davide Di Stefano, Valerio Benedetti, Francesca Totolo, Diego Fusaro, Guido Taietti e Francesco Boco.

Quale sovranismo?

Arcadia 2020 si è aperta con la conferenza Il Grande Fratello sanitario, a cui è seguito il confronto tra Attilio Fontana e Guido Bertolaso, di cui poi si è molto parlato sulla stampa. Il convegno, molto ricco di voci e interventi, è stato un importante momento di discussione tra le varie anime del «fronte sovranista», e non sono quindi mancati anche momenti di costruttivo dissenso. Basti pensare a Giulio Tremonti che ha ribadito che il futuro dell’Italia deve essere all’interno dell’Unione europea, laddove Gianluigi Paragone ha insistito molto sull’Italexit come unica soluzione alla crisi attuale. Ma anche Alberto Bagnai – bacchettando Giovanni Donzelli (Fdi) e Alessandro Cattaneo (Fi) – ha spronato gli alleati del «destracentro» ad abbandonare la loro linea conciliante con le istituzioni Ue. Lo stesso Paolo Becchi – sposando la proposta di Simone Di Stefano, che prevede una grande emissione di titoli di Stato da vendere ai soli soggetti residenti in Italia – ha esortato le opposizioni parlamentari a non cercare un dialogo costruttivo con il governo Conte, specificando che l’unica opposizione efficace è quella di dare concretamente voce alle proteste dei cittadini. In ogni caso, Arcadia 2020 è stato un momento di confronto e dibattito di altissimo livello, che dimostra quanto il fronte sovranista sia vitale e agguerrito. E, speriamo, anche il più coeso possibile.

I video dell’evento

Elena Sempione

5 Commenti