londra tempio mitra 1Londra, 10 giu – Esiste un posto a Londra che è unico, nella sua peculiare stranezza. Di vestigia romane la Gran Bretagna è piena: posti come il Vallo Adriano, le sacre terme di Bath, l’anfiteatro di St Albans, la prima capitale a Colchester, Exeter con le sue mura e i mosaici di ville patrizie (nonché acquartieramento per secoli della XX Legione Valeria Victrix, quella col cinghiale sulle insegne, una delle più valorose) meritano senz’altro una visita.

Però il sito di un Tempio di Mitra in piena City, circondato, anzi sovrastato da palazzoni moderni sedi di società finanziarie, multinazionali, studi legali e contabili al servizio delle stesse è una cosa che non passa certo inosservata, se non altro per il luogo dove sopravvive da 2000 anni: il distretto finanziario più importante del mondo con Wall Street a New York come tutti sanno. Va detto che non è l’unico tempio dedicato al culto del dio Mitra in Gran Bretagna: un altro si trova lungo il Limes delimitato dal Vallo Adriano a Carrawburgh: conserva ancora l’altare ed è sperduto in mezzo ai campi, piuttosto difficile da trovare, tra prati verdissimi e ovini pascolanti. Ma l’unicità di questo di Londra è costituita appunto dal posto dove si trova.

Non stiamo qui a fare la storia di questo culto iniziatico-misterico di derivazione prima Persiana (con forti legami con il tutt’oggi praticato Zoroastrismo) e poi Ellenica, diffusosi a partire dal primo secolo dell’era volgare e che ha conosciuto una larghissima diffusione nell’Impero Romano soprattutto tra il terzo ed il quarto secolo EV in massima parte tra i legionari in quanto (anche) Dio delle armi e campione degli eroi (resti di Templi Mitraici son diffusi in tutto il territorio londra tempio mitra 2l’Impero: a parte i sei di Roma, ne troviamo in Bosnia, Svizzera, Siria, Germania, Francia, Spagna, Romania, Ungheria, Israele… Più la presenza delle Legioni era importante, più erano i templi a conferma di quanto enunciato sul culto prevalentemente militare di questa divinità). E non a caso il nostro tempio si trovava in un sito della Londinium romana caratterizzato dalla presenza di una guarnigione. Il Mitraismo fu perseguitato al pari delle altre religioni tradizionali dai cristiani a partire dal decreto emanato da Teodosio nel 391 EV e conobbe a partire dagli anni successivi un lento declino.

Questo al momento è il penultimo tempio di questo tipo portato alla luce (dopo Carrawburgh e Rudchester) e solo 4 anni prima di quello di Caernarfon, nel Galles, scoperto nel 1958. Venne infatti rinvenuto nel 1954, durante i lavori che interessarono tutta la zona Est di Londra nel dopoguerra. Questa area, in quanto sito del porto fluviale di Londra e dei suoi magazzini ma soprattutto già da parecchio cuore finanziario dell’Impero Britannico e sede della Bank of England, ha costituito un bersaglio primario per i raids aerei ed i lanci di V1 e V2 tedeschi, ed è stata successivamente oggetto di una enorme opera di conseguente ricostruzione. Il sito originario era in Wallbrook Street, vicino ad un corso d’acqua ora interrato (“brook” vuol dire ruscello – molti templi mitraici avevano questa caratteristica) ma fu spostato e riassemblato in una piazza adiacente (su Queen Victoria Street) per far posto alla sede di una grossa compagnia assicurativa. Nel 2009 venne approvato un progetto per reinstallarlo nel luogo originario (anche perché il palazzo delle assicurazioni doveva esser demolito per costruirne uno moderno – non si pensi a qualche petizione di pii neo-mitraici… a Londra si muove, si demolisce e si costruisce quasi esclusivamente per interesse puramente materiale) ma una serie di dispute tra proprietari ed appaltatori ha ritardato il progetto che dovrebbe concludersi entro la fine di quest’anno, stando a quanto è stato personalmente assicurato pochi giorni fa da uno degli ingegneri responsabili del sito. Amara ironia della sorte è che verrà posto in una piazzetta dominato dalla sede europea di Bloomberg che si sta fattivamente occupando anche del restauro. Non sappiamo se il vecchio Mitra o gli spiriti dei devoti legionari apprezzeranno…

Ultima cosa: non scomodatevi per una visita perché il sito è al momento recintato e tutte le sezioni sono state spostate in magazzino in attesa di essere posizionati. Si può invece recarsi al Museum of London poco distante (museumoflondon.org.uk) dedicato alla storia della città; è adiacente ad una porzione delle vecchie mura romane ancora in piedi e ospita delle interessantissime sezioni sulla Londinium Imperiale e vari reperti tra i quali il bellissimo altare del nostro “Mithraeum” oltre a frammenti di statue di altri Dei quali Dioniso/Bacco o il Greco-Egizio Serapis, tutti provenienti dallo stesso sito a riprova che il Tempio era utilizzato anche per altri culti e del fatto, giova ripeterlo, forse i nostri antenati pagani erano in materia di religione molto più tolleranti degli adepti dei monoteismi a loro succeduti.

Davide Olla

Vuoi rimanere aggiornato su tutte le novità del Primato Nazionale?
Iscriviti alla nostra newsletter.

Anche noi odiamo lo spam. Ti potrai disiscrivere in qualsiasi momento.

Commenti

commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here