I Contratti Per Differenza, Cosa Sono E Come Utilizzarli

Il panorama degli investimenti finanziari è in costante espansione fornendo nuove opportunità per i piccoli e medi investitori. Le piattaforme per il trading online continuano a vivere un momento roseo a livello nazionale con sempre più risparmiatori che si avvicinano a questi strumenti.

Fra i vari prodotti proposti dalle piattaforme per il trading online, i Contratti Per Differenza, conosciuti in gergo come CFD, sono forse fra quelli meno noti.

I CFD sono degli strumenti piuttosto semplici che offrono delle ottime opportunità di investimento con guadagni anche molto elevati. Per operare nel CFD trading occorre comunque capire a fondo i meccanismi che li regolano. Questi prodotti sono infatti investimenti che comportano una certa componente di rischio e vanno quindi utilizzati in maniera accorta e informata.

Cosa Sono I CFD

I CFD sono un comodo strumento utilizzato anche da piccoli risparmiatori per investire i propri soldi in settori diversi che vanno dalle commodities alle valute estere al mercato azionario e altro.

Il vantaggio di questi prodotti è quello di consentire di speculare su mercati importanti pur avendo anche piccole somme da investire. Infatti i CFD fanno parte dei prodotti derivati. Questo significa che in sé per sé i CFD non hanno un valore vero e proprio. Il loro valore e la loro quotazione sono legati ai prodotti finanziari a cui fanno riferimento come ad esempio un titolo azionario.

Ne deriva quindi che se si acquistano, ad esempio, CFD in titoli azionari, il risparmiatore non dovrà acquistare fisicamente i titoli ma utilizzerà i CFD per giocare sulla quotazione futura di quel titolo. Fare trading con i CFD comporta infatti fare delle previsioni al rialzo o al ribasso sul prezzo di un determinato asset. Se alla scadenza dell’investimento la previsione si rivela corretta, il CFD genera un guadagno. In caso contrario il risparmiatore subirà una perdita.

Il meccanismo è del tutto semplice e presenta dei notevoli vantaggi per gli investitori. Ad esempio, per operare nel mercato azionario classico occorrono quote di capitale piuttosto consistenti determinate dal taglio minimo di azioni acquistabili. Lo stesso si può dire per chi decide di acquistare commodities o valute straniere a scopo di investimento.

Inoltre, operare sui mercati ufficiali richiede una buona conoscenza dei complicati meccanismi che li regolano. Solitamente chi opera in questi mercati ha bisogno sia di una buona formazione in ambito finanziario che di capitali sufficienti per entrare in queste operazioni. È perciò evidente che non sono investimenti adatti a tutte le categorie di investitori.

I CFD, da questo punto di vista, sono assolutamente più flessibili. L’investitore può entrare in questi mercati anche con somme molto piccole in quanto non deve acquistare materialmente gli assets. inoltre, anche risparmiatori con limitate conoscenze finanziarie possono investire con successo in CFD. Come già menzionato, infatti, il loro funzionamento è estremamente semplice e non richiede di conoscere o esplorare i complicati meccanismi della Borsa.

Come Investire Con I Contratti Per Differenza

Benché semplici, i contratti per Differenza nascondono delle insidie che gli investitori accorti devono imparare ad evitare.

La loro semplicità non deve trarre in inganno. Si tratta di investimenti veri e propri che vanno pianificati in maniera oculata. Anche se i guadagni vengono generati attraverso una previsione sulla quotazione, questi strumenti non devono essere utilizzati lasciando il tutto in mano alla sorte.

L’aspetto più importante dei CFD che l’investitore deve conoscere riguarda la leva finanziaria. Questa può diventare il miglior alleato dell’investitore o il suo peggiore nemico. La leva finanziaria può infatti far lievitare i guadagni in caso di esito positivo dell’investimento. Diversamente può diventare la causa di perdite anche ingenti.

Un esempio pratico può aiutare a capire il suo funzionamento. Mettiamo che un investitore decide di operare con una leva 1:300. Questo significa che per ogni Euro investito corrisponde un valore di 300 Euro. Quindi se il risparmiatore entra nell’investimento con 200 Euro, attraverso i CFD può investire in commodities per un valore pari a €60.000. È evidente che una somma iniziale  piuttosto piccola permette di entrare in investimenti molto importanti.

Grazie a questa leva finanziaria, il valore delle commodities a cui i CFD sono collegati può essere molto ingente ed è per questo motivo che una piccola somma può generare guadagni davvero molto rilevanti in un breve periodo di tempo. Questo però è vero solo nel caso che l’investimento abbia un esito positivo. In caso contrario, la leva finanziaria agirà anche sulle perdite che possono andare a intaccare il capitale dell’investitore in maniera significativa.

Evitare Le Insidie Dei CFD

Il CFD trading non deve essere approcciato con leggerezza. Ogni investitore deve innanzitutto avere ben chiaro in mente quali sono i suoi obiettivi. In particolare, l’investitore deve essere cosciente delle perdite che è in grado di sopportare senza mettere a rischio il suo patrimonio ed essere determinato a non andare mai oltre questa soglia.

Inoltre, anche se i CFD sono semplici, occorre investire sulla propria formazione. Le migliori piattaforme per il trading online mettono a disposizione dei propri utenti dei corsi di formazione che nel corso di poche ore li mettono in grado di imparare a gestire questi strumenti in maniera appropriata e accorta.

Sulle stesse piattaforme gli utenti hanno accesso anche a informazioni sempre aggiornate sull’andamento dei mercati mondiali. Queste sono vitali per poter capire le tendenze attuali del mercato e mettere in grado il risparmiatore di scegliere sia su quali commodities puntare che avere indicazioni sulle probabili variazioni di prezzo.

Il consiglio più importante per chi decide di avvicinarsi ai CFD è sicuramente quello di partire con prudenza. Anche se le prospettive di guadagno possono essere alettanti, è comunque saggio partire con delle leve finanziarie molto basse per poter fare pratica con questi strumenti mantenendo il rischio a livelli minimi.

Utilizzati in maniera sensata e responsabile, i Contratti per Differenza sono una buona opportunità per investire anche piccole somme in maniera profittevole. Consentono anche al risparmiatore di poter diversificare il proprio portafoglio in maniera semplice senza mai perdere di vista che, come tutti gli investimenti finanziari, il rischio può sempre essere dietro l’angolo.

Commenti

commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here