Brasilia, 22 ago – Jair Bolsonaro accusa le Ong ambientaliste di essere responsabili degli incendi che stanno devastando la foresta dell’Amazzonia,la più grande foresta pluviale del mondo. E non intende in senso lato; secondo il presidente del Brasile gli attivisti ambientalisti avrebbero fisicamente dato fuoco a parti del polmone verde del mondo.

Il picco della deforestazione

A luglio c’è stato un forte picco nella deforestazione della foresta amazzonica; ad agosto, un incendio durato a lungo ha devastato una grande parte della regione. Secondo i media brasiliani, questi incendi sarebbero stati appiccati da agricoltori e allevatori che, appoggiati in modo silente da Bolsonaro (uno dei più grandi promotori dell’espansione delle aree agricole in Amazzonia), disboscano la foresta per avere maggiori terre.

Sospese donazioni ad Amazon Fund


Norvegia e Germania hanno sospeso le donazioni all’Amazon Fund, l’ente che raccoglie donazioni atte a monitorare e combattere la deforestazione. L’Amazon Fund sostiene molte Ong ambientaliste – e altrettante agenzie governative che rispondono a Bolsonaro. Per tutta risposta, il presidente brasiliano ha accusato le Ong ambientaliste di appiccare gli incendi. “Cosa c’è dietro la questione degli incendi in Amazzonia, che secondo me potrebbero essere stati appiccati dalle Ong perché hanno perso soldi? Portare problemi in Brasile”, ha detto il presidente  nel corso di un congresso dell’industria siderurgica tenutosi a Brasilia.

La “sensazione” di Bolsonaro

Bolsonaro ha altresì avanzato l’ipotesi gli ambientalisti si siano recati nella foresta amazzonica armati di telecamere, per dare inizio agli incendi, al fine di riprenderli e diffondere immagini allarmanti. Bolsonaro ha detto che non ha prove di queste accuse, ma risponde ad una sua “sensazione”.

Ilaria Paoletti

 

Commenti

commenti

3 Commenti

  1. Mi pare che Bolsonaro governi da 4/5 mesi ….
    Mo’ è colpa sua per la deforestazione che dura da decenni ?
    compreso col governo del pirla che difendeva l’assassino battisti !

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here