Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 8 ott – Un camion guidato da un 30enne siriano ha travolto 8 auto a Limburg, in Germania. Nove persone sono rimaste ferite e la polizia ha arrestato il conducente che risulta già noto alle autorità tedesche. E’ successo ieri nella città del land occidentale dell’Assia, a circa un’ora di macchina da Francoforte. Il tir, stando a quanto ricostruito subito dagli investigatori, è stato rubato sempre ieri intorno alle 17 nelle vicinanza del luogo in cui è avvenuto “l’incidente”.

La polizia non si è ancora sbilanciata, ma stando a quanto riferito dalla televisione pubblica ZDF, che ha citato le autorità di sicurezza, si tratterebbe di un attacco terroristico. Tra i feriti vi sarebbe anche il conducente del camion ma secondo il quotidiano Frankfurter Allgemeine Zeitung nessuno sarebbe grave. Il luogo in cui è avvenuto lo scontro è stato immediatamente isolato dalla polizia che ha impiegato molti uomini e mezzi, compreso un elicottero, per setacciare l’area.

Il 30enne siriano sarebbe arrivato in Germania nel novembre del 2015, ma dal primo ottobre di quest’anno non era più in possesso di un regolare permesso di soggiorno. Secondo quanto riferito da alcuni media tedeschi, l’uomo aveva tra l’altro precedenti in Germania per aggressione, reati di droga e taccheggio. L’immigrato, che è stato arrestato, in base a quanto raccontato da alcuni testimoni, avrebbe gridato più volte ‘Allah’ e dichiarato di chiamarsi Mohammed. Sono dettagli però non ancora confermati dalla polizia e il ministro dell’Interno tedesco, Horst Seehofer, ha dichiarato oggi di non poter dire nulla di preciso su quanto accaduto a Limburg.

Eugenio Palazzini

Commenta