Roma, 5 mar – Gli organizzatori del carnevale di Düsseldorf l’hanno “toccata pianissimo” quest’anno, e hanno sferrato un attacco al governo giallo-verde con un carro allegorico che lasciava ben poco spazio all’immaginazione. Uno dei protagonisti della sfilata tradizionalmente più politica del carnevale tedesco è stato infatti il vicepremier Matteo Salvini. Le sue fattezze sono state riprodotte in una grande statua di cartapesta: il leader del Carroccio, nudo, era minuto di due grossi seni e rappresentato nell’atto di allattare due minacciosi neonati, che volevano rappresentare razzismo e nazionalismo. In mano alla rappresentazione del ministro dell’Interno, due bandiere italiane con la scritta “Brutta Italia”, e sul suo petto, un cuore tatuato con la scritta “mafia” al suo interno.

Salvini quindi viene visto come portatore di una politica che alimenta il razzismo e il nazionalismo, ma non è la prima volta che i tedeschi, soprattutto nell’ultimo anno, prendono di mira mediaticamente le scelte del governo a guida Lega-M5S, sferrando attacchi di pessimo gusto; Lo Spiegel ci chiamò “mendicanti ingrati”, e non sarà certo l’ultima volta che in Germania verrà usato il trito stereotipo della mafia per attaccare l’Italia. Lo stesso Matteo Salvini, per nulla offeso dalla carnevalata, ha subito colto l’occasione per diffondere la foto sui social, postando la foto del carro su Facebook commentandola con uno smile e una didascalia: “Carnevale di Dusseldorf”.

Cristina Gauri

Commenti

commenti

4 Commenti

  1. Per molto meno Macron ha richiamato l’ambasciatore… Non dico che avremmo dovuto fare la stessa cosa (dato che certe reazioni isteriche le lasciamo volentieri ai soggetti come il presidente francese), ma un serio ammonimento sarebbe ora di darlo, magari in quella forma ironica di cui siamo maestri. Del resto Goldoni era nato a Venezia, mica a Dusseldorf!
    Si potrebbe, per esempio, fare realizzare un carro con l’immagine della Merkel nuda – già di per sé sufficientemente comica – che sradica africani dal loro continente per portarli in Europa, aggiungendo sui seni penduli un cuore tatuato con su scritto “pirati negrieri” o “ONG”…
    Oppure Schauble in uniforme nazista con il simbolo dell’euro in fondina al posto della Luger…
    O magari l’immagine umanizzata della Germania che si pulisce il culo con un documento che riporta la dicitura “debiti di guerra”…
    Viva il carnevale!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here