Il Primato Nazionale mensile in edicola
al assiri arabia saudita
Ahmed Al Assiri, generale saudita

Damasco, 11 feb – L’Arabia Saudita è pronta ad inviare truppe di terra in Siria. Una decisione, quella di Riyad, “irreversibile”, stando alle parole del generale Ahmed al Assiri, portavoce della coalizione attualmente impegnata nella guerra – che si voleva lampo, ma è diventata quasi di logoramento – in Yemen.

Il dispiegamento di forze in Siria sarà, stando sempre al generale al Assiri, nell’ambito della missione a guida Usa e rivolto contro l’Isis. L’Arabia Saudita non manca di rivolgere pesanti accuse anche all’Iran, che dovrebbe smettere di “sostenere il terrorismo”. Accuse paradossali, che rischiano di scivolare nel comico: non è un mistero il sostegno, almeno iniziale, di Riyad nei confronti dello Stato Islamico, anch’esso di matrice sunnita integralista, una tendenza fatta propria anche dal wahhabismo di casa Saud. Non sono stati in pochi, fra le righe e non senza esagerare, a parlare dell’Arabia Saudita come di “un Isis che ce l’ha fatta”.

L’intervento in Siria, qualora dovesse realizzarsi, più che contro l’Isis sarebbe in realtà rivolto proprio contro l’Iran – che invece si è distinta per aver scelto il proprio schieramento – contro Daesh – ben prima del cambio di fronte saudita. Fra Ryiad e Teheran è infatti in corso una guerra sottotraccia per l’egemonia nella regione, con gli Stati Uniti a fare da attore non protagonista e forse nemmeno troppo convinto: l’annullamento delle sanzioni, il ritorno del paese sullo scenario internazionale e il protagonismo nella regione stanno minando l’egemonia dell’Arabia Saudita, che tenta quindi le proprie carte per riaffermare il proprio ruolo sullo scacchiere mediorientale. Senza considerare, inoltre, il fronte interno al mondo islamico che vede sempre più radicalizzarsi lo scontro sunniti/sciiti, del quale la guerra in Yemen (e pure in Siria) è solo la punta dell’iceberg. Altro che lotta al terrorismo.

Roberto Derta

3 Commenti

  1. Inizia la guerra mondiale ?
    http://it.sputniknews.com/mondo/20160206/2045572/USA-ArabiaSaudita-Occidente.html
    Oppure vedremo Assad in video come Gheddafi prima di morire ?
    Visto che la Turchia può contare su circa un milione di soldati ha anche la leva obbligatoria ed il suo armamento ed il numero dei suoi carri supera di ben due volte tutti quelli dei paesi europei messi insieme ?
    La vedo brutta basta guardare il programma militare della Turchia 2015 2021
    https://www.youtube.com/watch?v=QDMwSpKyWMU
    https://www.youtube.com/watch?v=W5zceMbQ6r0
    Mattarella lo vedo un po’ distratto
    E si spaventano della Nord Korea ? Della Russia ?

Commenta