Los Angeles, 23 ago – Siamo a Visalia, in California. Una parrocchia cattolica in California ha dato ai genitori la possibilità di registrare i propri figli come “neutrali dal punto di vista del genere” al momento di iscriverli al catechismo. Ma c’è chi non l’ha presa bene.

Pastore arrestato per molestie

La parrocchia cattolica Good Shepherd a Visalia, in California, il cui pastore è stato recentemente allontanato perché accusato di molestie sessuali, ha permesso ai genitori di selezionare “maschio”, “femmina” o “neutrale”  nei moduli di iscrizione online per le classi che dovendo fare la prima comunione o la cresima devono attendere al catechismo generale. La parrocchia si trova nella diocesi di Fresno.

Proteste dei fedeli


Salvador Monzon, un membro della parrocchia, venuto a conoscenza dell’opzione “neutrale” sul modulo ha dichiarato: “E’ incredibile, non ci credo”. Così ha deciso di registrare sua figlia per una lezione, per vedere se c’era l’opzione “neutrale”. “Sono andato sul sito web e ed eccolo lì. Ero arrabbiato, e anche giustamente “, ha detto.

Rimossa dopo le domande della stampa

Il fedele ha contattato la parrocchia per esprimere le sue preoccupazioni e ma gli è stato detto che nulla sarebbe cambiato. “Ha detto che non potevano farci nulla e che l’opzione “neutrale” sarebbe rimasta. Ho cercato di spiegare qual è l’insegnamento della Chiesa sulla questione, ma niente da fare”. Quando il sito americano di informazione LifeSiteNews ha contattato la parrocchia e la diocesi per un commento sul modulo di iscrizione, l’opzione “neutrale” è stata improvvisamente rimossa dal sito internet …

Ilaria Paoletti

Commenti

commenti

2 Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here