New York, 15 mar – Negli Stati Uniti e per la precisione in Florida una neo mamma ha stabilito che imporre un sesso al proprio figlio è errato e quindi non lo registrerà all’anagrafe contrassegnando questo dettaglio.

“I genitali non indicano il genere”

La donna si chiama Ari Dennis e ha 30 anni. Ha un’altra bambina di 4 anni e con lei ha preso la medesima decisione alla nascita: “Non abbiamo assegnato un sesso alla nascita, il che significa che quando sono nati, avevano genitali, sappiamo se da quel punto di vista sono maschi o femmina, ma abbiamo solo scelto di riconoscere che quei genitali non indicano nulla sul genere”. Il neonato si chiama Sparrow e la madre utilizza il pronome thetby, inventato ed usato negli Stati Uniti per designare i bambini cosiddetti “neutri”. La Dennis ha dichiarato che la primogenita, dal nome Hazel, ha scelto essa stessa di che sesso essere, ha stabilito quindi di essere una bambina autonomanente a  4 anni. Lo stesso processo psicologico dovrebbe avere il secondogenito, Sparrow.

Il bambino sceglierà il suo “genere”

Intervistata durante la trasmissione inglese dell’emittente Itv, Good Morning Britain la madre dei bimbi “neutri” ha così dichiarato: “Vogliamo che facciano esperienza di tutti i generi, quindi vanno in pubblico e la gente li tratta come una bambina oppure con un bambino o anche come qualcuno che non si può dire. Ciò mostra loro quali sono le diverse opzioni”. Cercando di rendere più comprensibile la sua scelta, la donna ha reso la cosa ancor più criptica per i conduttori: “Non impediamo in alcun modo a Sparrow di avere un genere, e non lo stiamo costringendo a far parte di genere piuttosto di un altro. Non lo abbiamo assegnato alla nascita”. Insomma, gli organi genitali ci sono e contrassegnano invariabilmente uno dei due sessi: ma il bambino (o la bambina) deciderà per conto suo a quale genere appartenere. Prima ancora di parlare di libertà di scelta, ci dovrebbe essere più dialogo sulla sanità mentale di alcuni individui.

Ilaria Paoletti

Commenti

commenti

3 Commenti

  1. Absurdo….absurdo! Questo non è una madre è un monstro che ha condannati i loro figli…alla stupida mentalità di questo secolo.
    L’uomo si crede che d’essere più del Creatore.
    Mi spiace veramente per questi bimbi?

  2. Mi spiace che al mondo ci siano ancora persone come voi, che non hanno capito niente di scienza e religione e si bevono qualsiasi cosa li faccia sentire pii e superiori agli altri volendo al contempo imporre la stessa mentalità coatta a tutti.
    Pensare che anche voi vi riproducete mette a disagio milioni di persone, sappiatelo.
    Non siete la maggioranza, non siete nel giusto.

  3. Quella donna in fotografia richiama .marcatamente, ed in modo, per me, assai inquietante, la “paladina dell’ ecologia” Greta Thunberg….. Brrrrr!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here