Ius Soli CasaPound corteo marcia scontriRoma, 20 giu – CasaPound prosegue la battaglia contro lo Ius Soli. Dopo le cariche della polizia in corso Rinascimento a Roma di giovedì scorso, il movimento presieduto da Gianluca Iannone indice un’ulteriore mobilitazione contro il disegno di legge sullo Ius Soli in discussione al Senato in questi giorni. Un corteo nazionale che vedrà la partecipazione di migliaia di persone si snoderà per le strade della Capitale, partendo dalla sede centrale di via Napoleone III, passando per via Merulana e via Labicana fino a giungere a Colle Oppio, di fronte al Colosseo, dove si terranno gli interventi dal palco.

“Roma vedrà sfilare ancora una volta migliaia di persone sotto al Colosseo per affermare il loro ‘no’ deciso allo ius soli e rivendicare il diritto a decidere del proprio destino – spiega il presidente di CasaPound ItaliaGianluca Iannone –. Sarà una doccia fredda per quei traditori della patria che si ritengono legittimati a cancellare la nostra identità di popolo, regalando la cittadinanza a chi non l’ha voluta né conquistata. Quella di sabato sarà la marcia degli italiani che non si arrendono: quelli che non vogliono più delegare le loro istanze ai ‘paladini del popolo’ col vitalizio, quelli che sono disposti a farsi arrestare per difendere il loro diritto alla casa e al lavoro, quelli che sono schierati ogni giorno in prima linea a difesa dei loro quartieri”.

Si annunciano imponenti le misure di sicurezza, dopo i disordini di giovedì scorso. Da via Napoleone III però, assicurano un corteo determinato ma pacifico. “Sarà una marcia fiera ma serena, sotto il segno del tricolore e della bandiera con la tartaruga frecciata, per mostrare che c’è ancora un popolo disposto a lottare per i propri diritti”.

Davide Romano

Vuoi rimanere aggiornato su tutte le novità del Primato Nazionale?
Iscriviti alla nostra newsletter.

Anche noi odiamo lo spam.
Ti potrai disiscrivere in qualsiasi momento.

Commenti

commenti

2 Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here