Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 25 gen – L’uomo che per una notte ha oscurato sui social la crisi di governo e che il governo ha salvato in zona Cesarini, torna a dire la sua. Il senatore pro-cannabis Lello Ciampolillo ha infatti proposto al primo ministro Giuseppe Conte di diventare vegano. “E lui mi ha risposto: ‘Ci penserò, mi interessa’”, ha assicurato l’ex parlamentare grillino ai microfoni di Un giorno da pecora su Rai Radio 1. “L’alimentazione vegetale fa bene”, ha precisato il senatore. Tutto si può dire tranne che Ciampolillo ultimamente non riesca a far parlare di sé. Che sia con un voto in extremis a Palazzo Madama per evitare la caduta dell’esecutivo giallofucsia o con qualche uscita sui media. Da essere conosciuto ai più per essere sconosciuto a tutti, Ciampolillo è ormai un personaggio seguitissimo.



Leggi anche: Vegano e pro cannabis: chi è Lello Ciampolillo, l’ex pasdaran grillino che ha salvato Conte al Var

Black Brain

Ciampolillo: “Ero al telefono con un amico”

Ma come mai si è presentato al voto (quasi) fuori tempo massimo per votare la fiducia al governo? Galeotta fu una telefona con un suo carissimo amico, evidentemente improrogabile e andata per le lunghe. “Ero in aula ma al telefono con un amico molto stretto, non un politico, per me è stata una scelta sofferta“. E di cosa stava parlando in un momento talmente cruciale per le sorti parlamentari? “Del voto”. E cosa gli avrà suggerito di fare il suo caro amico? “Di votare si”. Perché pur non appartenendo a nessun partito “diciamo che lui guarda con interesse al M5S”.

Sta di fatto che con quel balzo last minute che ha salvato – forse soltanto momentaneamente – il governo Conte, il senatore Ciampolillo è salito improvvisamente alla ribalta. “Ho avuto tantissime manifestazioni di sostegno, mi hanno scritto da ogni parte d’Italia. E anzi ne approfitto per ringraziare tutti gli autori dei meme e dei video musicali su di me”. Ad occhio e croce, giusto attenendoci a quanto scritto da molti utenti sui social, le manifestazioni non sono state soltanto di sostegno. Ma tant’è, Ciampolillo si accontenta.

Alessandro Della Guglia

Pivert casual italian brand

La tua mail per essere sempre aggiornato

1 commento

Commenta