Marina di Pietrasanta, 2 sett – Giuseppe Conte ci tiene a dipingersi equidistante sia da Partito Democratico che dal Movimento Cinque Stelle, dimostrando così di non preferire un “pretendente” ad un altro. Ma un video dimostrerebbe ben altro …

Conte: “Io M5S? Formula inappropriata”

Il premier è intervenuto al festival La Versiliana ovvero la festa del giornale Il Fatto Quotidiano. In collegamento con la kermesse travagliana, Conte si è spinto a dichiarare: “Definirmi del M5S mi sembra formula inappropriata”. Nel medesimo intervento, Conte ha detto che nel nuovo governo “Ci sarà un programma unico condiviso tra le due forze politiche. C’è un buon clima di lavoro, la predisposizione giusta per un progetto comune finalizzato al bene del Paese” e che anche Di Maio “ci sta lavorando con entusiasmo”. Secondo Conte, sia il Pd che i grillini “hanno molta consonanza nei punti programmatici“.

Ma Conte è “schierato”. O almeno lo era …


Ma nonostante questa aura pontificia che Conte sembra voler assumere, le evidenze dicono che in realtà qualche preferenza l’avvocato ce l’ha. Il giornalista Jacopo Iacoboni ha pubblicato ieri, su Twitter, un video risalente al 4 marzo 2018 ovvero il giorno del trionfo elettorale del Movimento Cinque Stelle, che arrivò al 33%. Nel video è possibile vedere Giuseppe Conte, assieme al gotha del Movimento Cinque Stelle, da Di Maio a Di Battista, assistere allo “svelamento” dei risultati elettorali e partecipare, con compostezza, alle esultanze da stadio dei grillini di fronte al risultato finale.

 

“Lo statista Conte oggi alla festa del Fatto: “Definirmi dei 5 stelle mi sembra formula inappropriata”.” scrive il giornalista napoletano ad accompagnamento del video. “Provo disagio per quest’uomo, che il 4 marzo 2018, in seconda fila dietro Di Maio, nella stanza dei capetti 5S, esultava osceno alla vittoria M5S“. E così, mentre Conte detta a Il Fatto Quotidiano l’identikit del nuovo governo, dal passato arriva qualche sospetto sull’affidabilità del premier. Ma se sono vere le notizie riportate dal leghista Crippa, che parla di contatti con senatori M5S disponibili a negare la fiducia al premier in cambio di seggi con la Lega, in questo bailamme di voltagabbana Conte riuscirebbe davvero ad essere un premier rappresentativo

Ilaria Paoletti

Commenti

commenti

1 commento

  1. Dopo il ministro proprietario di casa a sua insaputa .

    Dopo il missino a sua insaputa .

    Ora abbiamo il grullino a sua insaputa .

    3 💩💩💩

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here