Milano, 27 apr – Nella notte appena trascorsa la città di Milano è stata teatro di ben due omicidi e tre ferimenti gravi. Emerge così un’immagine ben poco lusinghiera del capoluogo lombardo in termini di sicurezza e immigrazione. Per questo motivo abbiamo contattato Angela De Rosa, candidata presidente alla Regione Lombardia nella scorsa tornata elettorale per CasaPound Italia.

Stanotte Milano è stata ostaggio della violenza immigrata che ha causato due morti e tre feriti gravi. Casi isolati o falla nel sistema?


Non si può assolutamente parlare di casi isolati. Sono ormai anni che Milano è diventata una città invivibile a causa del degrado e della criminalità. Di questo dobbiamo ringraziare le ultime due giunte comunali, quella di Pisapia e quella di Beppe Sala. Entrambi i sindaci non solo hanno fatto poco o nulla per risolvere la situazione, ma hanno anche criminalizzato coloro che volevano e vogliono tuttora opporsi all’immigrazione di massa.

L’afflusso massivo di nuova immigrazione è stato dunque sottovalutato dall’attuale giunta?

Senz’altro. Anzi, è tutta la politica dell’integrazione che si è rivelata un fallimento. Basti pensare l’assessore alle Politiche sociali di Milano, Pierfrancesco Majorino, non perde occasione per occuparsi solo ed esclusivamente degli immigrati, e mai degli italiani. Il tutto con l’avallo del sindaco Sala, questo è ovvio. Invece di pensare agli italiani in emergenza abitativa o ai residenti ostaggio del degrado, Majorino ha pensato bene di organizzare un colossale picnic per gli immigrati.

Sul versante della sicurezza, dunque, le politiche di Sala non sono adeguate?

Si è fatto poco e male. Gli unici blitz contro il degrado sono stati ordinati e organizzati dal questore, non dal sindaco. Ma si tratta di palliativi che non risolvono la situazione. Ormai la zona della Stazione centrale (quindi non stiamo parlando delle periferie) è diventata ingestibile: le stesse forze dell’ordine non possono che agire con grande dispiegamento di forze. Il problema, inoltre, è che le zone più colpite da degrado e criminalità sono ormai diventate lo scenario di continue guerre tra bande. Non si tratta solo di rapine e aggressioni ai danni di italiani, ma di vere lotte intestine tra immigrati di diverse etnie che combattono per il controllo del territorio e dello spaccio di stupefacenti.   

Che fare allora per risolvere la situazione?

Innanzitutto ci vuole un cambio di mentalità. Bisogna smetterla di dare del “razzista” a chi critica le folli politiche immigratorie. Il Comune di Milano, è chiaro, non può risolvere da solo un problema di proporzioni nazionali, ma può certamente esercitare pressioni sul governo e opporsi con decisione all’ulteriore afflusso di immigrati. Infine, e questo un sindaco lo può fare eccome, bisogna occuparsi prima degli italiani, farla finita con il business dell’accoglienza e con il buonismo imperante.

Commenti

commenti

5 Commenti

  1. Normale dove i sindaci sono comunisti il risultato si sa già animali in giro aiutati dal comune succede anche qui a Laveno Mombello sul lago Maggiore sindaco comunista risultato zingari al mercato e davanti alla loro amica supermercato Coop negri davanti ogni bar a disturbare donne ed anziani per farsi dare i soldi e poi parlano al telefono con smartphone da 1000 euro già i poveri di oggi ma io mi chiedo ma noi italiani siamo proprio così coglioni e pecoroni da farci dominare da ignoranti delinquenti islamici vari zingari e schifosi centri sociali sovvenzionati dai politici rossi Boldrini Grasso Napolitano Renzi Gentiloni Mattarella pupazzo comandato e poi udite udite il Vaticano che vuole il cambio di razza via i cattolici e dentro i neri islamici ed altre razze pericolose paesi del Nord Africa per intenderci e gli eretici bastardi zingari volete questo italiani vabbè continuate a voltare la faccia poi non piangete quando vi entreranno nelle vostre case e ville e comanderanno loro cazzi vostri io combattero morendo ma portandomi con me più feccia possibile.

  2. Situazione indegna e ingestibile……..il pd ha ridotto milano e l’italia ad una fogna a cielo aperto dove politici anti-italiani provocano il buonsenso comune con iniziative offensive della pubblica decenza……..vedo gli anziani rovistare nella melma dei mercati,in cerca di scarti e questi organizzano il picnic per l’immigrato invasore e spacciatore…..che bella situazione di merda, la puzza sale altissima.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here