Roma, 27 mag – Gli antifascisti ormai sono un disco rotto, ripetono sempre le stesse parole d’ordine senza accorgersi di essere completamente disconnessi dalla realtà. I centri sociali in particolare le condiscono con intenti e metodi deliranti, spesso pericolosi e teppistici. L’incapacità di aprire gli occhi e di accettare un mondo che non vuole più seguirne la triste parabola è dunque fucina di continue sparate arroganti e sprezzanti. Leggendo il post su Facebook di Potere al Popolo, partito espressione appunto dei centri sociali, se ne ha una riprova. Un commento sui risultati delle elezioni europee che è un mix di assurdità e distopia.

“Siamo davanti a un problema. Salvini è pericoloso, il suo mix di fascismo, tradizionalismo cattolico, rapporti con i poteri forti, sta peraltro dentro una tendenza europea”, scrivono i compagni sulla propria pagina Facebook. “Ma proprio per questo, per combattere quest’ombra nera sul continente, non servono le vecchie formule. Non si può stare in mezzo al guado, essere ambigui, inseguire i propri piccoli interessi. Serve gente decisa, serve radicarsi sul territorio, serve mettere in rete tante forme di resistenza che in Italia ci sono e di cui nessuno parla. Le Case del Popolo, il sindacalismo di lotta, le piazze che abbiamo visto in queste settimane…”.

Non siamo più ai tempi di ‘Berlinguer ti voglio bene’, ma Potere al Popolo chiama alla “guerra” con forme di “resistenza”. E per farlo si rivolge alle Case del Popolo, ormai praticamente scomparse, al sindacalismo di lotta che non esiste e alle piazze che loro hanno visto. Ma quali piazze? “Per combattere questa sorta di nuovo fascismo serve che una nuova generazione scenda in campo, che le energie tappate da queste organizzazioni si liberino e possano esprimere la loro creatività. Anche per questo vi aspettiamo domenica 23 giugno per una grande ASSEMBLEA NAZIONALE in cui farci sentire, confrontarci, stringere i ranghi per affrontare la battaglia”. La nuova generazione ha già voltato le spalle a questi signori deliranti, ma loro evidentemente continuano a non capirlo.

Eugenio Palazzini

3 Commenti

  1. Parassiti sinistrorsi ipocriti e vigliacchi………. Terroristi rossi………se parte della magistratura, intoccabile ed impunibile, non fosse politicamente schierata a sinistra, gli elementi sinistri di pap sarebbero già inquisiti ed in galera……..invece in galera ci finiscono i patrioti italiani che difendono le periferie dalla merda spacciatrice……….che ignobile paese.

Commenta