Palermo, 18 apr – Il sindaco di Palermo, Leoluca Orlando accusa Matteo Salvini di “complicità sicuramente morale e politica di strage”.

La conferenza con Mediterranea Saving Humans

Le sue parole arrivano a margine di una conferenza stampa che si è tenuta in Palazzo delle Aquile di fianco a Mediterranea Saving Humans: “Abbiamo assistito allo stato confusionale di chi dovrebbe coordinare i soccorsi a mare”. “Quello che abbiamo visto è la conferma di un genocidio volontario, determinato dal comportamento del ministro dell’Interno”. E continua così il primo cittadino di Palermo: “un italiano subordinato e incapace di reagire agli ordini politici del ministro dell’Interno” e in un ascesso di criptorazzismo prosegue “da un ‘Mustafà’ sedicente ufficiale libico”.  E il genocidio di cui accusa il leader della lega sarebbe collegato a tutte le volte che “in mancanza di una nave dell’Ong un gommone è stato fatto affondare senza che qualcuno scrivesse il modulo per affidare l’incarico di coordinamento a un sedicente ufficiale libico”.

L’esposto all’Aja


Leoluca Orlando già oggi aveva anticipato la presentazione di un esposto di suo pugno alla Corte di giustizia di Aja, al fine di indagare e proseguire con “l’accertamento della violazione dei diritti umani”: riferimento è alla direttiva “anti degrado” promulgata da Salvini. Secondo Orlando noi italiani “viviamo in una condizione di grande allarme. Siamo in presenza di un disegno eversivo che costituisce un pericolo per tenuta democratica di questo Paese”.

Ilaria Paoletti

Commenti

commenti

6 Commenti

  1. Se il Ministro Salvini dice con chiarezza che le imbarcazioni ONG sono navi pirata tout court, bisognerebbe passare dalle parole ai fatti. Le navi pirata si prendono a cannonate, ed i pirati si impiccano. Loro sostenitori sinistronzi compresi. O, almeno, fare loro passare, agli Italioti, qualche mesetto di galera in compagnia della feccia africana che tanto dicono di amare.

  2. Orlando è quello che attacco’ ad Annpozero l’onestissimo e integerrimo Giudice Falcone che diede la propria vita per servire lo stato, vero? E c’è qualcuno che crede ancora a quello che dice?

  3. Inadeguato pseudo intellettuale sinistrorso, irricevibile ed inascoltabile,complice di una invasione negroide ed africana che ha ridotto l’Italia ad una latrina senza speranza,una cloaca materiale e morale, ipocrita ed indegna. Che penosa vicenda.

  4. Senza parole. La mia domanda però è la seguente;
    Caro Salvini, è care istituzioni cosiddette democratiche, per quale motivo, è perché ancora si permette di calunniare, sputare ed insultare infamita’ a questi signori?
    Fino a quando dobbiamo sopportare questo schifo di personaggi, cui la democrazia la intendono a modo loro?
    La pazienza ha un limite

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here