Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 1 ago – Le battaglie del Pd, quelle che fanno guadagnare consensi. Deve averlo creduto davvero il deputato Pd Ivan Scalfarotto quando ha deciso di recarsi in carcere per sincerarsi personalmente delle condizioni dei due ragazzi americani, arrestati per il barbaro omicidio del vice brigadiere Mario Cerciello Rega. Questa preoccupazione per le sorti dei due nasce dal clamore sorto dopo la diffusione della fotografia che ritraeva uno dei due fermati, ammanettato, bendato e circondato dai carabinieri.



Scalfarotto, dal canto suo, ha “chiarito” i propri intenti in un’intervista a La Stampa: “Più che a visitare i due americani sono venuto a trovare la Repubblica Italiana – spiega – Perché, anche di fronte al crimine più efferato nessun detenuto deve essere sottoposto a trattamenti inumani o degradanti”. Forse si aspettava di trovare i due killer messi ai ceppi? Ad ogni modo il deputato dem si reputa soddisfatto delle condizioni dei due ragazzi: “Per come trattiamo qui i detenuti dimostriamo di essere il paese di Beccaria“, che “sa gestire queste situazioni con grande professionalità e in maniera umana”. Realtà peraltro confermata anche dal padre del presunto killer, Elder Lee: “Io e mia moglie, dopo aver visto la foto di Hjorth bendato, abbiamo temuto per la sorte di nostro figlio. Ma siamo stati rassicurati sul fatto che non ha subito alcun maltrattamento”.

Black Brain

Il caso politico

Una “visita” che ai più è apparsa come un’inutile “coccola” ai due responsabili dell’omicidio e che ha già creato un caso politico. Il ministro dell’Interno Salvini ha affidato il proprio disappunto a un tweet: “Il Pd va in carcere a verificare che il criminale americano non sia stato maltrattato. Non ho parole”, ha commentato il vicepremier. Persino dallo stesso schieramento dem arrivano reprimende sulla trovata di Scalfarotto. Come quella di Carlo Calenda, che evidentemente vede il gesto come l’ennesimo suicidio politico targato Pd e con tono quasi affranto commenta in un tweet: “È il caldo. Spero che sia il caldo. Perché tra Gozi ieri e Scalfarotto oggi vi giuro che stiamo raggiungendo vette di stupidità mai prima conquistate nella politica contemporanea”.

Cristina Gauri

Pivert casual italian brand

La tua mail per essere sempre aggiornato

3 Commenti

  1. Il PD è prossimo alla fine con questa e non ci sarà l’estrema unzione da parte degl’italiani. Sono andati a far visita a Caino processate pure Scalfarotto, ma sfregio verso gli italiani l’avete già computo.
    Pagherete Caro Pagherete Tutto e con gli interessi. Bey Bey PD you will not be there anymore

Commenta