Kabul, 20 apr – La sede del ministero dell’Informazione afghano a Kabul è stata attaccata da un commando armato a quanto pare composto da tre attentatori. Lo ha riferito su Twitter un portavoce del ministero dell’Interno, senza fornire tuttavia un bilancio dell’attacco, partito con una esplosione e proseguito con uno scontro a fuoco. Secondo quanto riporta la Bbc, uno si è fatto esplodere all’ingresso, un altro è stato ucciso dalle forze di sicurezza, ma il terzo è riuscito a penetrare nell’edificio, asserragliandosi molto probabilmente al primo piano. Secondo il portavoce del ministero, Nasrat Rahimi, l’esplosione è avvenuta alle 11:40 circa ora locale (circa le 9:10 in Italia) e c’è stata una sparatoria fra le forze di sicurezza afghane e gli attentatori. Il ministero dell’Informazione afghano, scrive la Bbc, si trova vicino al palazzo presidenziale. La tv afghana Ariana News ha mostrato anche le immagini di colonne di fumo che salgono da una parte dell’edificio del ministero, che si trova a pochi metri dall’Hotel Serena, praticamente blindato, uno dei pochi alberghi della capitale frequentato da stranieri.

L’attacco arriva in vista dei negoziati Usa-Talebani

L’attacco arriva dopo diversi mesi di relativa calma a Kabul, che ha coinciso con i colloqui tra Stati Uniti e funzionari talebani volti ad aprire la strada a negoziati di pace formali per porre fine a oltre 17 anni di guerra in Afghanistan. Mentre continuano i combattimenti in Afghanistan e i combattenti talebani hanno annunciato la loro ormai consueta offensiva primaverile, non si segnalano però attacchi su larga scala contro obiettivi civili nella capitale afghana nelle ultime settimane. Venerdì erano stati rinviati i colloqui tra governo e talebani che a Doha, in Qatar,sempre in vista dei negoziati di pace. Il summit è saltato a causa dell’elevato numero di delegati, ben 250, che il governo afghano aveva intenzione di inviare.


 Adolfo Spezzaferro

Commenti

commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here