Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 26 ago –  No alla mascherina per i bambini a scuola. A spiegare perché per i più piccoli i danni siano superiori all’effettiva protezione dal coronavirus è l’infettivologo Matteo Bassetti. “La mascherina chirurgica può causare ai bambini, sulla base di esperienze di utilizzo: senso di calore, irritazione, difficoltà respiratorie, fastidio, difficoltà di concentrazione, distrazione e bassa accettazione della maschera stessa. Inoltre, l’efficacia delle stesse non è stata dimostrata durante il gioco e le attività fisiche”, spiega il direttore della Clinica di Malattie infettive dell’ospedale San Martino di Genova, pubblicando sulla sua pagina Facebook il documento ufficiale dell’Oms e dell’Unicef sull’uso delle mascherine per i bambini a scuola.



L’esperto si rivolge a “tutti gli ignoranti che non studiano ma blaterano”

Sempre dati alla mano, Bassetti – da settimane impegnato a confutare su base scientifica la narrazione giallofucsia del coronavirus onnipresente e mortale – ritorna sulle polemiche sull’uso delle mascherina in classe per i bambini dai 6 anni in su. E  lo fa rivolgendosi “a tutti gli ignoranti (nel senso etimologico del termine) che non studiano, non leggono, ma blaterano, criticano e denunciano“. Per loro “vorrei condividere questo documento ufficiale dell’Oms e dell’Unicef“, scrive su Facebook.
Secondo l’infettivologo, “anche negli adulti la maschera chirurgica ha ridotto la capacità cardio-polmonare durante gli sforzi (non fanno uno sforzo i nostri ragazzi durante le interrogazioni?)”. Infine “spero che chi critica le mie affermazioni sappia almeno leggere, visto che per comprendere e per scrivere hanno dimostrato numerosi problemi”, conclude Bassetti.

“Solo un ipocrita può pensare che un bambino di 6 anni possa tenere la mascherina per 8 ore al giorno”

Sull’obbligo della mascherina per gli studenti dai 6 in su, l’esperto aveva già fatto presente che “solo un ipocrita può pensare che a un bambino di 6 anni si possa mettere la mascherina per 6-8 ore al giorno. Basta entrare in una scuola per sapere che un bambino mette la mascherina e dopo un quarto d’ora se la leva“, ha fatto presente l’infettivologo. “Chi può pensare di lasciare la mascherina a bambini che parlano, che vengono interrogati, che fanno le loro attività? Lo dico da genitore, prima ancora che da medico”, aveva sottolineato Bassetti.

Adolfo Spezzaferro



La tua mail per essere sempre aggiornato

7 Commenti

  1. ma non capisco nemmeno il senso di queste affermazioni, l’hanno detto in ogni salsa possibile che i ragazzi una volta seduti al banco non dovranno tenere la mascherina… il problema non esiste nemmeno

  2. Bassetti, una delle poche persone competenti e oneste in questo paese devastato dalla stupidità.

Commenta