Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 7 mag – Mentre la maggioranza giallofucsia è spaccata sulla maxisanatoria degli immigrati irregolari chiesta dal ministro dell’Agricoltura, la renziana Teresa Bellanova – pena le sue dimissioni – appoggiata pure dal Pd ma finora respinta dal M5S, le opposizioni tornano a dare battaglia nel malaugurato caso che il governo trovi la quadra sulla regolarizzazione dei clandestini. Già nei giorni scorsi, Lega, Fratelli d’Italia e Forza Italia avevano duramente attaccato la maggioranza, facendo presente che le priorità del governo devono essere altre, vista la grave crisi economica scatenata dall’emergenza coronavirus. E oggi i leader dell’opposizione ripartono alla carica.

Meloni: “Regolarizzare 600mila clandestini è premiare chi viola leggi”

“Regolarizzare 600 mila clandestini vuol dire premiare chi è arrivato in Italia violando le leggi e penalizzare gli stranieri che non sono arrivati aspettando di poterlo fare a norma di legge attraverso il decreto flussi. E’ un pessimo segnale. Non è ciò che fa uno Stato serio“, fa presente su Twitter la leader di FdI Giorgia Meloni. “Nel governo, con l’Italia in ginocchio, stanno tentando di regolarizzare gli immigrati irregolari arrivati clandestinamente in Italia. Ricominciano gli sbarchi sulle nostre coste grazie alla bella stagione ma anche alla speranza di essere regolarizzati”. E’ l’attacco del capogruppo FdI alla Camera, Francesco Lollobrigida. “Invece di pensare agli italiani, in preda a un delirio ideologico – sottolinea – maggioranza e governo si accapigliano su come utilizzare l’emergenza per raggiungere altri obiettivi. C’è un limite di tolleranza che si sta superando e la pazienza degli italiani, fino ad ora esemplare, rischia di trasformarsi in incontenibile rabbia. Fratelli d’Italia non permetterà lo ‘Ius Covid’, che sembra essere un vero e proprio insulto a chi ha tenuto in piedi questa Nazione”. 

Salvini: “Criminogena idea sanatoria, protesteremo dentro e fuori Parlamento”

“E’ criminogena l’idea di regolarizzare centinaia di migliaia di immigrati. Un conto sarebbe prorogare per un tempo limitato il permesso di soggiorno per quelli che già lavorano, un altro è fare una sanatoria generalizzata con tutti dentro, compresi delinquenti e fannulloni”. Lo ha detto il leader della Lega Matteo Salvini, in conferenza stampa. “Noi seguiamo le regole, come fanno tanti commercianti incredibilmente multati. Nel rispetto delle regole, se ci sarà una sanatoria di centinaia di migliaia di abusivi protesteremo a nome degli italiani, sia nelle aule del Parlamento sia fuori dalle aule del Parlamento“. “Una sanatoria indiscriminata per delinquenti e spacciatori, sarebbe devastante. Un discorso diverso è per provvedimenti ad hoc e temporanei”, conclude.

Gasparri: “Abbandonano gli italiani e pensano ai clandestini: questo è il governo Conte”

Abbandonano gli italiani senza erogazioni a fondo perduto, senza pagamento della cassa integrazione, senza aiuti concreti e pensano a regolarizzare 600mila clandestini extracomunitari. Questo è il governo Conte. Questo sono il Pd, i grillini, Renzi e LeU. Pensano agli stranieri, fanno ripartire i trafficanti di clandestini verso il nostro Paese e abbandonano gli italiani al loro destino. Mai, mille volte mai, a regolarizzazioni e sanatorie. Chi le sostiene, comunque la pensi, mortifica gli italiani”, è la condanna di Maurizio Gasparri di Forza Italia.

Adolfo Spezzaferro

1 commento

  1. Quando nel 2002-2003 Berlusconi regolarizzo’ 1 milione e 800 mila irregolari con l appoggio della Lega e il caro Ministro Meloni, tutto lì andava bene, oggi che si parla di regolarizzare tutti coloro che lavorano nell agricoltura in nero compresi tantissimi italiani, per lei non va bene… In tutti i casi lei è “Cristiana” con una figlia fuori dal matrimonio quindi…