Il Primato Nazionale mensile in edicola

Parigi, 23 mar – La Francia ha subito oggi l’ennesimo attacco terroristico di matrice jihadista. Questa volta un solitario attentatore ha colpito in un piccolo centro abitato, prendendo d’assalto un supermercato di Trebes, in Occitania. Dopo lunghe ore di terrore e ansia, l’uomo è stato ucciso nell’irruzione delle teste di cuoio francesi. Prima del blitz delle forze speciali della polizia, l’uomo ha ucciso due persone, probabilmente un dipendente del market e un cliente.
L’uomo, di origini marocchine, avrebbe gridato di essere “un soldato dell’Isis” e avrebbe poi chiesto il rilascio di Salah Abdeslam, l’unico attentatore sopravvissuto degli attacchi di Parigi del novembre del 2015.
Secondo quanto riferito da alcuni media francesi, il terrorista sarebbe un 25enne marocchino seguito da tempo dai servizi francesi della Dgsi e conosciuto per essere attivo sulle reti social salafite. Le autorità transalpine indagano inoltre sui movimenti passati dell’uomo, ad esempio un probabile viaggio in Medio Oriente nei territori controllati dallo Stato islamico. All’interno del supermercato l’uomo avrebbe urlato, tra le altre cose, di voler “vendicare la Siria”.
Alberto Palladino

1 commento

Commenta