Roma, 16 ago – Il nostro articolo su Sandro Gozi, ex militante del Fronte della Gioventù – l’organizzazione giovanile del Movimento Sociale Italiano – che oggi è del Pd nonché consulente agli Affari europei del governo francese, ha colpito nel segno. Sì, perché il diretto interessato, proprio in risposta al pezzo del Primato Nazionale, ha cercato di “buttarla in caciara”, come si dice a Roma. “Avevo 16 anni – spiega Gozi all’agenzia Agi – il mio migliore amico era il segretario locale del Fronte della Gioventù, un po’ per amicizia e un po’ per curiosità mi sono avvicinato e ho subito capito che non era roba per me. Il mio primo voto – precisa il dem – fu infatti per il Pri. Venivo da una famiglia di centrosinistra, e in un certo qual modo è stato un atto di ribellione. D’altra parte – fa l’ironico – mi pare che Salvini fosse del Leoncavallo…”.

Altro che 16enne spaesato, la tessera è del 1990

Al di là delle battute, l’adesione convinta al Fronte della Gioventù, con tanto di tessera, non si cancella: Gozi era un militante a tutti gli effetti. Tanto che nel 1986/87 fu eletto al Liceo Classico V. Monti di Cesena nelle liste di Fare Fronte. E prese anche parte alla scorta di Giorgio Almirante, quando il segretario del Msi si recò a Cesena.
Capiamo che oggi, visto che è un consulente del presidente Macron – non di certo un amico dei sovranisti italiani né tanto meno della nostra nazione – Gozi cerchi di minimizzare e fornire una giustificazione della sua militanza nel Fdg. Ma la versione dell’errore di gioventù/atto di ribellione non sta proprio in piedi. Infatti la tessera di iscrizione al Fronte è del 1990: all’epoca Gozi aveva 22 anni, altro che 16enne spaesato.


 

sandro gozi con almirante

Adolfo Spezzaferro

Commenti

commenti

4 Commenti

  1. Il livello etico lo si vede dalle bugie che spara per difendersi; avevo 16 anni dice quando ne aveva 22!!. Questo doppiogiochista è a conoscenza di segreti di stato italiani essendo stato al governo con il pd ma essendo ora un politico francese lavora per gli interessi di un altro paese contro il suo paese di origine.Speriamo almeno che ce lo leviamo dalle palle definitivamente e che il pd non se lo riprenda in futuro, se non altro per nascondere l’antiitalianità di alcuni suoi elementi al servizio di poteri forti occulti stranieri

  2. A questo punto nel nostro ambiente è scontato citare Ezra Pound: “Se un uomo non è disposto a lottare per le sue idee, o le sue idee non valgono nulla, o non vale nulla lui”.
    Che viscido opportunista…….

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here