Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 12 lug – L’Italia campione d’Europa di calcio è arrivata a Roma, oggi gli Azzurri incontreranno il premier Mario Draghi e il presidente della Repubblica Sergio Mattarella. L’A319 dell’Alitalia, volo AZ 9001, proveniente da Londra Luton è atterrato all’aeroporto di Fiumicino alle 6:06. Ad attendere gli Azzurri, tornati da Wembley dopo aver vinto ai calci di rigore contro l’Inghilterra, moltissimi tifosi.



Italia campione d’Europa, l’arrivo a Fiumicino

Campioni d’Europa per la seconda volta nella storia e a distanza di 53 anni dalla vittoria con la Jugoslavia, gli Azzurri atterrati a Fiumicino sono stati accolti da un boato di gioia. La maggior parte sono ragazzi con tricolori al seguito che intonano canzoni come: “I campioni dell’Europa siamo noi” e “Po po po po”. Il più scatenato Bonucci, che ha intonato “I campioni dell’Europa siamo noi”. Foto ricordo e ringraziamenti a tutti gli Azzurri, apparsi entusiasti e commossi.

I campioni d’Europa sono stati accolti da un maxi striscione di Aeroporti di Roma con la scritta “Grazie azzurri” e da uno dei commissari di Alitalia, Daniele Santosuosso. I calciatori e lo staff sono stati prelevati direttamente sottobordo dell’aereo e sono saliti sul pullman che ha poi lasciato alle 6.30 lo scalo romano, con tanto di scorta delle forze dell’ordine, da un varco decentrato diretti in hotel. Da lontano fino alla piazzola del velivolo gli echi delle trombe dei circa 300 tifosi nella zona arrivi, che però non hanno potuto vedere gli azzurri transitare.

La gioia degli Azzurri all’arrivo a Roma

Poco prima di uscire dal varco decentrato di Fiumicino, il capitano Giorgio Chiellini è sceso dal pullman azzurro con la Coppa in mano alzandola davanti ad alcune decine di tifosi più fortunati che si erano staccati dal grosso che attendeva al terminal, raggiungendo l’area molto più lontana dello scalo rispetto alle aerostazioni. Correndo verso il pullman, cori ed entusiasmo alle stelle alla vista del capitano, che è stato seguito da Donnarumma e Bernardeschi. “E’ tutto meraviglioso, che emozione”, aveva detto poco prima Jorginho sotto l’area circondato dall’affetto degli operatori aeroportuali. Emozionato e commosso anche il presidente federale Gravina: “Bellissimo tornare a Roma con la Coppa“.

Incontenibile la gioia dei calciatori e dello staff tecnico manifestata apertamente nelle poche decine di metri che li separavano dall’aereo, che ha sfilato con i Tricolori ai finestrini della cabina dei piloti, al pullman. Incitamenti per Immobile, Verratti, Chiesa, De Rossi ed un’ovazione alla vista di Spinazzola per il quale è scattato ormai il classico coro “Spina, Spina!!”.

Oggi l’incontro con Mattarella e Draghi

Dopo di che gli Azzurri sono arrivati all’hotel Parco dei Principi. Giorgio Chiellini, è sceso dal pullman con una corona dorata in testa e la coppa in mano (qui il video). La Nazionale alle 17 sarà ricevuta al Quirinale dal presidente della Repubblica Sergio Mattarella e alle 18.30 dal premier Mario Draghi a Palazzo Chigi. “Grande riconoscenza a Roberto Mancini e ai nostri giocatori: hanno ben rappresentato l’Italia e hanno reso onore allo sport“, ha commentato a caldo ieri sera il capo dello Stato a Wembley per seguire la partita. Il presidente della Repubblica poi ha festeggiato sull’aereo presidenziale la vittoria dell’Italia. “Torniamo vincitori“, le parole rivolte dal capo dello Stato all’equipaggio che lo ha applaudito. “Ha portato fortuna”, le parole dei comandanti del volo a cui Mattarella ha risposto: “Tutti quanti insieme abbiamo avuto fortuna, è stata una bella vittoria”.

Adolfo Spezzaferro

Pivert casual italian brand

La tua mail per essere sempre aggiornato

2 Commenti

Commenta