Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 5 feb – “Abbiamo ribadito a Draghi che FdI non voterà la fiducia al suo governo, una scelta che non ha a che fare con un pregiudizio nei suoi confronti. Ma l’Italia non è democrazia di Serie B”. E’ quanto dichiarato da Giorgia Meloni, leader di Fratelli d’Italia, dopo le consultazioni con il primo ministro incaricato Mario Draghi. Si tratta del primo secco “no, grazie” a un esecutivo guidato dall’ex presidente della Bce. La posizione di FdI è parsa chiara sin dall’inizio, con la Meloni che aveva fatto trapelare senza troppi giri di parole la scelta del suo partito. Vigeva comunque l’attendismo rituale, niente ultima parola prima dell’incontro con Draghi.

Sangue di Enea Ritter

Meloni: “No a Draghi, mai al governo con la sinistra”

“Si va verso maggioranza che ci ha portato al disastro attuale. FdI non andrà mai al governo con Pd, M5S e Renzi. Confermiamo questa convinzione, ma siamo pronti a dare una mano all’Italia come forza politica responsabile e patriottica”, dice Meloni. Il presidente di FdI non chiude però totalmente la porta a un’eventuale collaborazione su temi specifici. “Se arriveranno provvedimenti utili al Paese siamo pronti a dare una mano ma senza chiedere niente in cambio, senza avere ministri”, specifica Meloni. “Non so se Draghi intenda confermare il Recovery Plan di Conte, spero di no. Abbiamo portato le nostre proposte su porti, Sud, natalità, che è un tema economico che tutta l’Ue dovrebbe ascoltare”, afferma ancora il leader di FdI.

Black Brain

Il niet al governo Draghi non sembra però condiviso dagli altri partiti del centrodestra, almeno stando alle posizioni emerse fino a oggi. Se Forza Italia è orientata a sostenere l’ex presidente della Bce senza porre troppe condizioni, la Lega è decisa a mettere alcuni paletti senza però sbilanciarsi troppo al momento. E’ probabile a questo punto che si apra all’interno del centrodestra un ulteriore dibattito. “Sull’alleanza – dice Meloni – vedremo come finirà: ci siamo divisi molte volte alla fine abbiamo sempre ricostruito. Possiamo dare una maggioranza assieme, posso non condividere ma non giudico gli altri”.

Alessandro Della Guglia

Pivert casual italian brand

La tua mail per essere sempre aggiornato

2 Commenti

Commenta