Roma, 27 ago – Il ministro dell’Interno Matteo Salvini ha firmato il divieto di ingresso, transito e sosta nelle acque italiane per la nave Ong Eleonore, battente bandiera tedesca. Il provvedimento è già stato trasmesso ai ministri della Difesa e delle Infrastrutture e Trasporti. E’ quanto si apprende dal Viminale. Ieri la nave Eleonore, della Ong Lifeline, ha riferito di aver soccorso 101 immigrati irregolari a bordo di un gommone che pare stesse affondando al largo della Libia.

Siamo alle solite, quindi. Fintanto che Salvini resterà al Viminale (dove a quanto pare vorrebbe insediarsi il suo ex alleato Di Maio, in virtù dell'”inciucione” M5S-Pd) le Ong sfideranno il governo italiano e la linea dei porti chiusi. Come se Lampedusa fosse l’unico approdo in tutto il Mediterraneo. Prepariamoci quindi all’ennesimo braccio di ferro tra una Ong straniera e l’Italia sul fronte dell’immigrazione illegale. Va da sé che una volta insediato il “governo della poltrona” di 5 Stelle e dem, magari abrogando i decreti Sicurezza voluti da Salvini, per i clandestini sarà una passeggiata sbarcare in Italia. Per la grande gioia di Ong e trafficanti di esseri umani.


Ludovica Colli

Commenti

commenti

2 Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here